ELEONORA LEONI CAPOGRUPPO DI FORZA ITALIA GRIDA A GRAN VOCE: NON SI ACCETTANO CANDIDATI “TROMBATI”  PROVENIENTI DALLA LISTA  DEL M5S

Eleonora Leoni
Andrea D’Amario

di Luigi Centore

Con l’adesione di Andrea D’Amario in Forza Italia, adesione “benedetta” dal Coordinatore Regionale del Lazio Sen. Claudio Fazzone, l’unica consigliera attualmente in carica e riconosciuta in consiglio comunale dal Presidente del Consiglio Francesco Giordani e dal Ministro forzista Antonio Tajani a tutt’oggi e Eleonora Leoni. La stessa fu eletta nella lista della Lega e subito dopo il primo consiglio comunale aderì a Forza Italia. Va anche detto che la lista di Forza Italia non prese parte all’ultima campagna elettorale che portò a sindaco  per il centrodestra Maurizio Cremonini meglio conosciuto come Fabrizio,  la consigliera Leoni riporta il suo pensiero ed il suo disappunto per quello che ritiene un’inopportuna scelta di far entrare e con un ruolo importante in Forza Italia Andrea D’Amario precedentemente candidato con il M5S alleato del Pd che portava candidato a sindaco Lucio Zito rimasto al nastro di partenza per la grande vittoria del centrodestra che presentava l’attuale sindaco Fabrizio Cremonini. La consigliera. La Leoni inserisce anche il volantino dei candidati del M5S tra cui lo stesso D’Amario.

 Eleonora Leoni scrive:

“In qualità di Capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale apprendo con stupore ed incredutlità della nomina del grillino che si è candidato alle ultime elezioni di giugno 2022  con il movimento 5 stelle che rappresenta dal 2016, sembra avvenuta negli ultimi giorni, di un sedicente “commissario” di F.I., nella città di Ardea. Forza Italia è un partito certamente inclusivo, ma ritengo non sia un “Taxi”  da prendere quando serve da chi cambia partito al primo spirar di vento. Al contrario, credo che F.I.,debba dimostrare coerenza nella scelta della sua classe dirigente, soprattutto locale. Forza Italia che riconosco io, tanto per essere chiari, è quella rappresentata dal nostro Coordinatore Nazionale On. Antonio Tajani, oggi Premier degli Esteri, da sempre vicinissimo ai nostri territori. Sarà con lui e la sua linea, che mi confronterò nei prossimi giorni e nei giorni futuri. Molti mi stanno chiedenhdo come si sia potuto verificare tutto ciò e personalmente rispondo che questa “fuga in avanti” di cattivo gusto, probabilmente è stata dettata più da “beceri” interessi pre elettorali, che da considerazioni di carattere politico. Posso assicurare che in Consiglio comunale e fuori, la mia linea non cambierà di una virgola, resterò nel mio ruolo di moderata. Questo commissario non dovrà avvicinarsi ne alla mia politica ne dovrà permettersi di parlare a nome di Forza Italia del consigliere di maggioranza Leoni Eleonora”.