APRILIA – SECONDO BANDO PER LA VENDITA DI CAPANNA MURATA

C’è tempo fino al 2 dicembre per presentare le proposte                                                    Un milione di euro. 15% in meno rispetto al primo bando

di Riccardo Toffoli

È stato pubblicato il secondo bando per l’asta di Capanna Murata. 15% in meno rispetto al primo per un importo di un milione 81 mila e 200 euro. Sul sito del Comune di Aprilia il dirigente dei lavori pubblici Paolo Terribili ha pubblicato il secondo avviso di alienazione della struttura di Campoverde che doveva servire ad alloggio per la gioventù nel Giubileo del 2000 ma che è rimasta inattiva e mai utilizzata. C’è tempo fino al 2 dicembre per proporre la propria offerta. La posizione, a ridosso dell’area fiere e soprattutto vicino alla Pontina, a due passi da Roma e con intorno aziende agricole veramente di eccellenza, potrebbe far gola a qualcuno per un investimento nel settore enogastronomico e ricettivo ad esempio. Il primo bando, dopo l’approvazione in Consiglio comunale del percorso a maggio dell’anno scorso, comportava un importo a base d’asta di un milione 272 mila euro. “Il primo bando è andato purtroppo deserto –ci ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Luana Caporaso- e quindi ora abbiamo pubblicato un nuovo bando con un importo a base d’asta inferiore del 15%”. È un’occasione per gli imprenditori anche se la crisi frena gli investimenti e la struttura ha bisogno di interventi per essere operativa. Il percorso che ha voluto intraprendere l’amministrazione comunale lega la vendita di Capanna Murata all’acquisto del teatro Europa. Con i soldi della vendita di Capanna Murata, il Comune di Aprilia acquisterebbe il teatro Europa dal privato che se l’era aggiudicato dal tribunale qualche anno fa e che ora è intenzionato a vendere. Il Comune di Aprilia non ha liquidità e non ha possibilità di sostenere mutui, quindi deve trovare fonti altrove per finanziare l’acquisto del teatro Europa e non perdere così l’unico teatro della città. Se andasse ad un nuovo privato ci sarebbero tante incognite sul futuro del teatro Europa. Così l’amministrazione ha inteso vendere Capanna Murata che del resto è rimasta una cattedrale nel deserto in tutti questi anni e che al Comune non ha reso praticamente nulla, se non una rimessa continua per la manutenzione ordinaria. Mai utilizzata, mai affidata e con importanti lavori da sostenere ora per renderla di nuovo operativa. Il teatro Europa invece è già operativo, ha una gestione e potrebbe rendere alle casse comunali anche per gli affitti di gestione.

CAPANNA MURATA: DA 20 ANNI IN STATO DI ABBANDONO

Capanna Murata è una struttura a Campoverde, vicino all’area fiere, che è stata acquistata e ristrutturata con i fondi del Giubileo 2000. Sono passati ben 22 anni e da allora la struttura è rimasta abbandonata a se stessa. Secondo i vincoli del finanziamento regionale ed europeo, la struttura sarebbe dovuta diventare un ostello in grado di ospitare i pellegrini, specie i giovani, che si recavano al Giubileo. A parte l’assenza di finanziamenti necessari per mettere in attività la struttura, l’amministrazione comunale in questi 20 anni ha fatto granché poco. Qualche timido tentativo era stato realizzato dall’allora giunta Santangelo che aveva anche approvato un bando per far gestire la struttura. Si era arrivati quasi all’affidamento. Poi la giunta D’Alessio ha deciso di rimettere mano a tutto e lì è rimasto impantanato. Altri bandi successivi sono andati deserti. Da 22 anni Capanna Murata sta completamente abbandonata. Dopo 20 anni, il vincolo dell’ostello è però venuto meno.