Cololeremo le vostre anime !

 

di Antonella Bonaffini

La disfatta pandemica, le notizie riguardanti il conflitto in Ucraina, tutto avrebbe fatto pensare ad una resa. Ed a voler essere sinceri, le condizioni perché ciò avvenisse c’erano tutte. Eppure, nonostante i nostri limiti, la capacità di reagire e di ricercare una luce che potesse farci da guida, ha avuto la meglio. Come se avessimo dovuto toccare quel fondo, per capire che qualcosa doveva mutare, forse semplicemente il nostro approccio alla vita, il nostro modo di ricercar noi stessi, di ritrovarci, persino di dialogare. Aiutati che Dio ti aiuta, diceva qualcuno. Peccato che avessimo fatto di tutto per imboccare una direzione inversa, allontanandoci non solo da Dio ma da tutto ciò che avrebbe dovuto colorar di giusto la nostra vita, principi, valori, tutto. Avevamo perso tutto. Ed allora avendo toccato realmente il fondo, l’unica possibilità che avevamo era quella di rimboccarci le maniche e di risalire. E lo abbiamo fatto, senza molto clamore, abbracciando la vita con rinnovato entusiasmo, cercando di dismettere ogni forma di grigiore. Oggi, accompagnero’ questo mio scritto con un’ opera del Maestro Modenese Marcello Vandelli dal titolo ” Coloreremo le vostre vite”. Si dice che un pittore abbia la capacità straordinaria di avvertire il peso delle cose ma Vandelli, dinanzi alla sofferenza, non si ferma ma reagisce donandoci quanto di più prezioso un artista possa custodire. Il suo stesso colore. E non a caso, il messaggio visivo che ne scaturisce è propositivo, persino ammaliante e fa bene al cuore. Si dice l’uomo invecchi quando i rimpianti supererano i sogni ed allora, l’augurio che oggi vogliamo fare è quello di non smettere di sognare, quello di individuar una meta e di adoperarci per poterla toccare!  Saremo vivi, sino a quando riusciremo a farlo, nella consapevolezza che tutto potrebbe finire in un attimo ma che mai, avremo smesso di lottare.