ARDEA, TARANTINO: “DIVIETO BALNEAZIONE È FALLIMENTO SAVARESE”

 

 

ANNA MARIA TARANTINO

“Siamo alle solite, il Sindaco di Ardea continua nella sua strategia di attribuire la responsabilità ad altri. Ha iniziato quattro anni fa parlando di responsabilità “di quelli di prima”, poi è passato al livello più alto parlando dei dirigenti e dei dipendenti che gli mettevano i bastoni tra le ruote e poi gli organi sovraordinati, Città Metropolitana, Regione e Ministeri… insomma lui non c’entra mai, purtroppo dopo quattro anni è proprio il Sindaco che certifica il totale fallimento della sua amministrazione Grillo/Piddina emettendo una ordinanza di divieto di balneazione di oltre quattro chilometri della nostra costa!

Il Sindaco certifica quindi che in quattro anni non è stato capace lui e la sua maggioranza (ampliata al PD) di governare il territorio, di controllare il territorio (scarichi abusivi etc…). Ma la colpa è della Regione (perché lo prevede la legge) ma allora il ruolo del Sindaco non serve per il nostro territorio? E i compensi erogati alla giunta per oltre 120mila euro annui quale efficacia quale utilità hanno. Oggi si certifica, ulteriormente, il totale fallimento della maggioranza PD/5S, forse la peggiore degli ultimi 20 anni ed Ardea non se la meritava”.

Così, in una nota, l consigliera comunale di Ardea, Anna Maria Tarantino”.