ARDEA SEMPRE PIU’ TEATRO PER GIRARE FILMS, TRA GLI ATTORI GABRIEL MONTESI  E TRA I REGISTI ALAN PARRONI

Ardea sempre più richiesta come teatro per girare film oggi altri due registi hanno girato delle scene di film nel territorio di Ardea, uno alle case popolari di Tor San Lorenzo, il secondo girato alla Nuova Florida zona Rio Verde nel locale Bar “100re”  antistante la sede comunale e rispettivamente diretti  magistralmente dai  registi Alan Parroni e dai fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo  le trame sono di vita quotidiana  e popolare considerando che viene girato in aree e stabili popolari, l’altro la storia di un dissidente sovietico che ha a che fare con il regime e polizia. Tante sono state le zone di Ardea dove si sono girate le scene. Va anche detto che nella lavorazione del film dei fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo tra i tanti attori vi era anche un nostro giovane concittadino Gabriel Montesi nella parte di uno dei poliziotti di scorta al dissidente Lev Tolstoj. La storia è ambientata in un posto sconosciuto.  Ed ancora sempre a Tor San Lorenzo in una abitazione sull’arenile  la lavorazione di un film spinto, con l’attore Rocco Siffredi. Sono diversi anni che i registi scelgono Ardea come teatro di film. Per il nostro concittadino regista non è questa però la prima pellicola che dirige. Altri registi in anni addietro hanno dirato numerosi film, del resto Ardea ha un potenziale scenografico che spazia dai monti al mare, con zone che si prestano a tutte le sceneggiature. Indispensabile è stata la collaborazione della polizia locale coordinata dal C/te Ten Col. Antonello Marchi, dell’assessore ai servizi sociali il Geom Centore Simone contintolare dell’omonimo bar dove hanno girato all’interno tante scene con il dissidente. Tanti i curiosi, ed ovviamente non poteva mancare Maurice Montesi padre dell’attore Gabriel. Intanto altri registi sembrano interessati al territorio per la lavorazione di altre pollicole. Alcuni dei curiosi presenti visto il successo del territorio che viene sempre più scelto per le lavorazione di film, tanto che qualcuno ha avanzato allo stesso assessore di proporre di non far pagare quelle poca migliaia di euro per le varie occupazione, in cambio che venga messo alla fine del film il loco del comune di Ardea con i ringraziamenti all’amministrazione, insomma come si legge alla fine delle fiction

televisive come quella del “ Commissario Montalbano”.

Luigi Centore