ARDEA – La lista “Cambiamo” chiede la sfiducia al sindaco e la sinistra di Ardea attacca l’amministrazione sui Bonus

 

Dichiarazione dei consiglieri comunali di Cambiamo!

“La Maggioranza a 5 Stelle del Comune di Ardea sta portando la città in un tunnel che non vede la luce sia dal punto di vista amministrativo che dal punto di vista dei servizi alla cittadinanza. Dopo la sentenza del Consiglio di Stato che dà torto alla giunta Savarese “nell’affaire” Farmacie Comunali “, viene dimostrata ancora una volta tutta l’incapacità e inadeguatezza dell’attuale maggioranza a 5S, tutto questo a danno della cittadinanza che continua a soffrire per i disservizi dell’amministrazione. I consiglieri comunali di Cambiamo! chiedono un gesto di orgoglio e coraggio ai consiglieri di maggioranza firmando insieme la sfiducia al Sindaco Savarese. ARDEA merita di meglio!

La Sinistra di Ardea, ha chiesto di venire a conoscenza sullo stato delle domande bonus spesa e affitto.                                                                                                    La Sinistra di Ardea,durante il perdiodo di quarantena , attraverso due comunicati stampa e tramite mail, ha chiesto di venire a conoscenza sullo stato delle domande bonus spesa e affitto. L’incrocio dei dati, noi affermavamo, poteva risultare utile per avere il polso della situazione e stabilire strategie sociali da mettere in campo nel dopo emergenza .                Il sindaco non ha ritenuto di rispondere, questa è l idea di partecipazione democratica che i 5s dicono di avere .Ignorando l esistenza di altri gruppi politici che pur se fuori consiglio comunale, chiedono e ritengono di dover partecipare alla vita democratica della città  Questo atteggiamento antidemocratico e supponente non fa che dimostrare ciò che da tempo pensiamo , arroccarsi e non considerare il resto del panorama politico, non porta a nulla di buono , alla città e ai cittadini che sono sempre soli a parlare alla luna questo sarà ricordato come il periodo di stasi più grave della storia di Ardea                                    Dalla padella alla brace con lo spauracchio sempre più concreto che Ardea tornerà a quelli di prima per mano di quelli di adesso.Noi eravamo oppositori prima e lo saremo ancora Confidiamo nel solerte nuovo assessore a far ragionare la sua amministrazione su nuovi metodi da perseguire. La sinistra di Ardea,   ha sostenuto come ha potuto le famiglie ma con piccoli mezzi , il sindaco avrebbe potuto metter in campo una rete democratica, Ardea si è autorganizzata, buon segno ma segno evidente di carenze più gravi.