Al via il nuovo servizio della raccolta differenziata della Città di Anzio.

320

Il Sindaco De Angelis e l’Assessore Di Carlo, insieme al Comandante della Polizia Locale ed al Responsabile del servizio, alle prime ore dell’alba, hanno incontrato i dipendenti nella sede operativa della società AET Spa .

E’ partito questa mattina, con la raccolta della carta e dell’umido, il nuovo corso della Città di Anzio e dell’Amministrazione Comunale nel settore dei rifiuti, con la missione aziendale di cambiare definitivamente passo nell’intero comparto delle politiche ambientali. Alle prime ore dell’alba, nella sede operativa della società pubblica Ambiente Energia e Territorio Spa, il Sindaco, Candido De Angelis e l’Assessore preposto, Gualtiero Di Carlo, insieme al Comandante della Polizia Locale, Antonio Arancio ed al Responsabile dell’Ufficio Ambiente, Walter Dell’Accio, hanno incontrato i dipendenti e presenziato all’inizio formale del nuovo ciclo, che punterà ad un servizio d’eccellenza. Da oggi, sul territorio comunale, sono operativi settantuno mezzi su strada, tra spazzatrici, compattatori, auto ed apecar, quindici press container e ventiquattro cassoni nel centro di raccolta, oltre a centotrentatre dipendenti, con la mission aziendale di portare la raccolta differenziata a percentuali record nel più breve tempo possibile. Inoltre, insieme ai nuovi servizi, è stata attivata la Junker App Anzio, un tutor intelligente per una perfetta raccolta differenziata, che riconosce i prodotti dal codice a barre o addirittura da una foto, e spiega come conferirli correttamente, distinguendo tutti i materiali che lo compongono. Si tratta di un vero e proprio assistente personale, che ricorda ai cittadini il calendario del porta a porta e li aiuta, ogni giorno, a compiere scelte più sostenibili. Nei prossimi giorni saranno attivati i punti informativi sul territorio, che completeranno la campagna di comunicazione avviata con manifesti, locandine, pieghevoli, consegnati a domicilio e pubblicati online. “Con l’entrata in servizio della nuova azienda pubblica, Ambiente Energia e Territorio Spa, – scrivono, nella missiva alla cittadinanza, il Sindaco, Candido De Angelis e l’Assessore alle politiche ambientali, Gualtiero Di Carlo, – con le numerose migliorie introdotte, puntiamo ad un servizio d’eccellenza ed a raggiungere percentuali record di raccolta differenziata. Lo dobbiamo fare per amore della nostra Città, unica Bandiera Blu e Bandiera Verde del litorale romano, ma anche per il testimone che lasciamo alle nuove generazioni, che hanno tutto il diritto di vivere in un ambiente sano e sostenibile. Con enorme fatica, a causa della chiusura degli impianti per il conferimento dei rifiuti non riciclabili e delle criticità del servizio, stiamo superando i postumi di un’estate drammatica in questo settore, che non dovrà mai più ripetersi e che dobbiamo definitivamente cancellare, con il moderno servizio pubblico in fase di avviamento” .

COME FUNZIONA JUNKER APP ANZIO                                                              Basta scaricare gratuitamente l’App sul proprio smartphone. Da quel momento, per sciogliere ogni dubbio davanti ai bidoni della differenziata, sarà sufficiente inquadrare il codice a barre dell’imballaggio; oppure, se non presente, scattare una semplice foto al prodotto, per sapere di quali materiali è composto e come va conferito. Junker App, grazie alla geolocalizzazione, è in grado di personalizzare le informazioni in base al territorio in cui si trova l’utente. Tanto semplice da essere rivoluzionaria! Junker, che è tradotta in dieci lingue, è intuitiva anche per i non nativi digitali ed accessibile ai non vedenti. Grazie ad un database interno di oltre 1 milione e 600 mila prodotti, è la guida alla raccolta differenziata più accurata d’Europa. Se, tuttavia, dovesse capitare che non riconosca il prodotto, l’utente potrà scattare la foto del prodotto direttamente dall’App, per ricevere in pochi secondi le informazioni sul suo corretto conferimento. La referenza sarà poi aggiunta al database, valorizzando così la collaborazione dei Cittadini.