40 MILIONI DI EURO DI FINANZIAMENTI DI PNRR AD APRILIA

Presentati i primi tre progetti

L’assessore ai lavori pubblici Luana Caporaso: “Inizieremo con le priorità”

assessore Luana Caporaso
nuovo asilo nido in via Istria
Parco Falcone Borsellino
Parco Selciatella
progetto viale Europa

di Riccardo Toffoli

Pronti già i primi tre progetti finanziati con il Pnrr. Al via anche il secondo asilo nido comunale. Solo per lavori pubblici Aprilia riesce ad accaparrarsi la bellezza di 40 milioni di euro di interventi finanziati con il Pnrr, fondi europei. Una pioggia di soldi che Aprilia non aveva mai visto finora. I primi tre progetti che sono ormai in fase avanzata, sono stati presentati il 25 luglio in aula consiliare. Questi tre progetti fanno parte dei 12 interventi per la rigenerazione urbana ammessi a finanziamento del Pnrr per un totale di 10 milioni di euro. Tutti gli interventi dovranno essere terminati entro il 2026 ma questi primi tre progetti potrebbero vedere la luce già prima. Si tratta di: una nuova area verde in via Orazio, la prima a Campoverde per un totale di 500 mila euro; la messa in sicurezza di viale Europa con un anello pedonale per un totale di 200 mila euro; la riqualificazione del Parco Falcone-Borsellino (ex parco dei Mille) con la realizzazione del primo skatepark ad Aprilia e la riqualificazione del parco Bridgestone a Selciatella. Ne abbiamo parlato con l’assessore ai lavori pubblici Luana Caporaso.

Pronti già i primi tre progetti?

“Sì. Siamo pronti per partire con questi primi tre progetti finanziati con il Pnrr. Queste tre progettualità sono inserite nel piano della rigenerazione urbana e, ci tengo a dirlo, non riguardano solo il centro della città. Uno infatti riguarda l’area verde, la prima a Campoverde, in via Orazio vicino alla scuola materna. Sarà riqualificata tutta l’area e sarà suddivisa per varie fasce d’età: bambini, adulti, ragazzi ed anziani. Sarà quindi un punto di socializzazione importante. Il secondo progetto riguarda un’opera strategica non solo per il quartiere Toscanini ma per tutti gli sportivi di Aprilia. Si tratta della messa in sicurezza di viale Europa. Ci sarà la possibilità di camminare o correre per viale Europa in sicurezza grazie alla realizzazione di una sorta di anello circolare solo per pedoni. Inoltre saranno riqualificate le aree verdi del parco Falcone e Borsellino e del parco di Selciatella con interventi di miglioramento della pubblica illuminazione e aree gioco per i bambini. Al parco Falcone Borsellino sarà realizzato uno skatepark, si tratta del primo skatepark di Aprilia. Questo intervento permetterà al parco Falcone Borsellino di vivere sempre, non solo d’estate con la rassegna cinematografica. Nel parco Selciatella sorgerà invece un edificio per il quartiere”.

Sempre quest’estate avete ottenuto anche il finanziamento per il secondo asilo nido comunale.

“Esattamente. Sarà realizzato a via Istria, Aprilia Nord. Anche in questo caso, si tratta di fondi del Pnrr e quindi dovrà essere realizzato entro il 2026. Il costo ammonta ad un milione e 800 mila euro. Purtroppo l’aumento dei prezzi dovuto alla guerra e all’attuale crisi energetica, porterà nel corso d’opera a revisionare i progetti. Il nuovo asilo nido sarà ecosostenibile in grado di ospitare fino a 60 bambini, suddivisi in 3 sezioni”.

……in più la ristrutturazione della piscina comunale di via Bardi….

“Questo risultato, permettetemi, è veramente il giusto premio alla Rari Nantes Aprilia che abbiamo voluto sostenere con una manifestazione in Consiglio comunale per l’ottimo livello raggiunto nonostante vada avanti con grande fatica in quella struttura. Questo finanziamento permetterà a tutti gli atleti di lavorare meglio e dare ancora di più. L’intervento ammonta ad un milione e 800 mila euro”.

Per tutti gli interventi del Pnrr Aprilia si porta a casa una cifra imponente: ben 40 milioni di euro.

“La cifra comprende solo i finanziamenti nel settore dei lavori pubblici ma abbiamo ottenuto finanziamenti del Pnrr anche per i servizi sociali, per l’ambiente e per l’informatizzazione della struttura comunale. I successi sono stati ottenuti in tutti i settori comunali. Per quanto riguarda l’ammontare di 40 milioni dei lavori pubblici, 15 milioni di euro sono del Pinqua e 10 milioni di euro della rigenerazione urbana spalmati su 12 opere in cui rientrano questi tre che abbiamo appena presentato. Stiamo aspettando novità anche per gli altri due Pinqua attualmente in graduatoria ma non ancora finanziati per mancanza di fondi. Si tratta delle progettualità di Vallelata e Casello 45 La Cogna e Campo di Carne”.

Per tutti sono previste le scadenze dell’Unione Europea e quindi nel 2026 dovranno essere terminati i lavori. Significa che Aprilia si trasformerà in cantiere nei prossimi mesi?

“Stiamo cercando di partire a step senza creare disagi per la città. Molti cantieri saranno stradali, come per il dissesto idrogeologico tra cui citiamo la messa in sicurezza del ponte di via Carroceto che è fondamentale per gli alunni delle scuole superiori. Ci saranno tanti cambiamenti. E inizieremo con le priorità”.

Ultima domanda: le strade sono un colabrodo a partire da quelle del centro. Non ci sono fondi Pnrr per il rifacimento del manto stradale, ma si può fare qualcosa lo stesso?

“Ci stiamo lavorando. Con il finanziamento del governo di 180 mila euro per due annualità, metteremo in sicurezza una serie di marciapiedi. Abbiamo stanziato 400 mila euro dal bilancio comunale per il rifacimento delle strade. Capisco che è poca cosa e saremo costretti ad interventi mirati. Inoltre con il bando dell’Astral sulla viabilità potremo mettere in sicurezza il ponte di via Riserva Nuova, che è attualmente ristretto da circa un anno e mezzo”.