Il consigliere e coordinatore di Forza Italia Lazzarini “La Lega dovrà spiegare ai suoi elettori e a tutti i sostenitori del centrodestra la posizione assunta in commissione Trasparenza

23

 

“La Lega dovrà spiegare ai suoi elettori e a tutti i sostenitori del centrodestra la posizione assunta in commissione Trasparenza. Non votando il candidato sindaco Domenico Vulcano ma proponendo l’esponente della sinistra Giorgio Giusfredi, la Lega ha di fatto voluto rompere l’alleanza a pochi mesi dalle elezioni amministrative. Un partito di destra come la Lega non può votare la Sinistra solo per attaccamento alle poltrone”.                                  Il coordinatore e consigliere comunale di Forza Italia Aprilia Fausto Lazzarini commenta quanto successo martedì mattina in aula consiliare durante la commissione Trasparenza.      “Il comportamento della Lega è stato grave e politicamente irresponsabile– continua Lazzarini – dai nostri alleati ci aspettavamo un atteggiamento leale e trasparente. Invece hanno preferito non solo votare ma addirittura proporre Giorgio Giusfredi piuttosto che sostenere Domenico Vulcano alla presidenza della commissione trasparenza. Avevamo già notato nelle commissioni precedenti qualche movimento strano, ma non pensavamo che i rappresentanti della Lega, che in diverse occasioni ha preferito sostenere anche esponenti del sindaco Terra, arrivassero a tanto. E’ stato uno spettacolo poco edificante e, soprattutto, irrispettoso verso migliaia di cittadini che alle scorse elezioni avevano riposto la loro fiducia nella coalizione di centrodestra. Questa scelta la dovranno spiegare a tutti gli elettori del centrodestra apriliano. E’ stato un vero e proprio tradimento sia nei confronti della coalizione che nei confronti dei cittadini che ricorderanno bene questo voltafaccia. La verità è che Roberto Boi avrebbe voluto riappropriarsi della presidenza della commissione trasparenza ma quando si è accorto che non avrebbe mai raggiunto il quorum, ha virato su Giusfredi invece di sostenere lealmente Domenico Vulcano, candidatura proposta dal centrodestra”.                                                                                                          “Nella vicenda cogliamo anche lo zampino del sindaco Terra che non perde mai occasione per tessere ragnatele poco visibili ai cittadini. Nonostante le preferenze espresse per Vulcano da due consiglieri di maggioranza come Angelo Zanlucchi e Marco Moroni, ai quali va il nostro ringraziamento, il sindaco Terra è riuscito a portare il suo sostegno alla sinistra apriliana. Infine ci stupisce che Giorgio Giusfredi, persona assolutamente stimabile e al quale auguriamo un buon lavoro, abbia accettato i voti della Lega, partito lontano anni luce dalle sue convinzioni politiche, pur di ricoprire la carica di presidente della commissione Trasparenza. Da Roberto Boi, vecchio democristiano che oggi si riscopre leghista della prima ora ce lo aspettavamo. Da Giusfredi, no. Ci dispiace aver assistito all’ennesima pagina vergognosa di questa vecchia politica apriliana. Il nostro progetto di rinnovamento continua forte più che mai portato avanti da un gruppo di cittadini lontani dai giochi della vecchia politica e che al teatrino degli accordi sotto banco preferisce dialogare con i cittadini alla luce del sole”.

Aprilia, 26-9-2018