IL COLLETTIVO FEMMINISTA DI APRILIA VS LA FC APRILIA RACING CLUB

124

Per una locandina diffusa dalla società di calcio per reclutare nuove calciatrici

 

La “nuova società sportiva FC Aprilia Racing Club” ha diffuso la locandina per le iscrizioni per la stagione calcistica 2018/2019 per la squadra femminile in cui compare un’immagine che col gioco del calcio ha veramente poco a che fare, ma che invece usa le peggiori tecniche pubblicitarie che sfruttano il corpo stereotipato delle donne. Un tacco alto a fianco a un pallone da calcio, che non si capisce in che modo dovrebbe invogliare una giovane a praticare questo sport. Una ragazza che in una posa poco naturale, viene inquadrata a partire dal fondoschiena semiscoperto con un abbigliamento che difficilmente si vede su un campo di calcio professionale come dovrebbe essere quello della società che porta a giocare in serie C. In seguito alle numerose e giuste critiche ricevute sui social, la società sportiva ha modificato in fretta l’immagine e ha piazzato il proprio logo sul fondoschiena della ragazza e sostituito la scarpa col tacco con un altro pallone da calcio, facendo scomparire la gamba destra della ragazza. Non si capisce se sia più ridicola l’immagine originaria o le frettolose modifiche. Una società sportiva dovrebbe diffondere una cultura dello sport senza pregiudizi e stereotipi, di genere e non. Una locandina del genere è preoccupante e rischia di scoraggiare l’accesso a questo sport alle ragazze, alle quali invece auguriamo di poter seguire la propria passione calcistica senza preoccuparsi se la propria immagine non coincide con quella stereotipata suggerita dalla FC Aprilia Racing Club.

 

NUOVA LOCANDINA   In seguito alle numerose e giuste critiche ricevute sui social, la società sportiva ha modificato in fretta l’immagine e ha piazzato il proprio logo sul fondoschiena della ragazza e sostituito la scarpa col tacco con un altro pallone da calcio, facendo scomparire la gamba destra della ragazza. Non si capisce se sia più ridicola l’immagine originaria o le frettolose modifiche. Una società sportiva dovrebbe diffondere una cultura dello sport senza pregiudizi e stereotipi, di genere e non.                               Una locandina del genere è preoccupante e rischia di scoraggiare l’accesso a questo sport alle ragazze, alle quali invece auguriamo di poter seguire la propria passione calcistica senza preoccuparsi se la propria immagine non coincide con quella stereotipata suggerita dalla FC Aprilia Racing Club.