FASCIA ORO AL CORO PASCOLI DELL’I.C. GIOVANNI PASCOLI DI APRILIA

24

 

Nuovo prestigioso riconoscimento per il coro di voci bianche Pascoli dell’omonimo Istituto Comprensivo di Aprilia. Fascia Oro al Concorso Regionale E. Macchi!                        Organizzato dall’ ARCL, Associazione Regionale Cori del Lazio, lunedì sette maggio presso il Liceo Grassi  di Latina, alla presenza di una commissione prestigiosa e autorevole formata da due illustri direttori di coro,i Maestri Nicolò Iuculano e Ida Maini, affiancati dal noto cantante lirico Sergio Leone, si è svolta la XXIV edizione del Concorso Regionale E. Macchi.  Il coro si è confrontato con altri cori di scuola secondaria, presentando un programma vario ed articolato :di B. Oakland  “Java Jive” , di L. Cohen   “San Martino”,  di J. Hadar “A white rainbow”, di M. Ferretti “San Martino”  , di L. Ligabue   “A modo tuo”. La particolarità e la specificità del coro Pascoli è quella di accompagnare tutti i brani con coreografia e movimenti, creati dai ragazzi, tutti molto particolari ed articolati rendendo anche visivamente molto accattivante l’esecuzione. Il coro è stato accompagnato al pianoforte dal M^ Michele Garolla , docente dell’Istituto Pascoli, alla batteria dal M^ Dario Masani, docente di batteria nei corsi pomeridiani di strumento nel medesimo Istituto e dai ragazzi Samuele Soldà al cajon, Alessandro Lauri al bastone della pioggia e degna di una nota di merito da parte della commissione è stato l’accompagnamento del batterista in erba Davide Tiranti. Il tutto è stato diretto dal Maestro Rita Nuti.                                                          E’ il quarto anno consecutivo che al coro apriliano viene riconosciuto questo prestigioso premio al quale partecipano diversi cori scolastici e grande soddisfazione è stata espressa dal Maestro Nuti “ Questi ragazzi stanno portando avanti un lavoro molto interessante non solo sotto il profilo musicale. Il coro, soprattutto in ambito scolastico, rappresenta un piccolo microcosmo della società civile, dove la disciplina e le regole sono requisiti necessari ed imprescindibili e oggi nella società in cui viviamo, presi da mille dinamiche relazionali e personali, è molto difficile portare avanti attività che coinvolgono gruppi di giovani ai quali viene richiesto impegno e responsabilità. Questi ragazzi stanno dimostrando che tutto ciò è possibile! Dico sempre loro che sono fortunati a vivere queste esperienze musicali che mi auguro rimarranno sempre impresse nei loro cuori come momenti non di sfida o competizione ma di sano confronto e crescita umana e culturale. Aggiungo, che vederli all’opera, con il loro determinato impegno e senso di responsabilità mi rende profondamente orgogliosa, a prescindere dai premi e dalle vittorie conseguite in questi anni. E non posso che augurare….AD MAIORA!”