UN PATTO PER  METTERE AL CENTRO DELL’AMMINISTRAZIONE E DEL GOVERNO DELLA CITTÀ LE POLITICHE SOCIALI

258
Barbara Tamanti
Barbara Tamanti

Questa mattina Ardea ha compiuto un passo avanti nella direzione di una cittadinanza attiva e consapevole di cui le donne intendono essere protagoniste. A partire dalla società civile e con l’adesione delle consigliere comunali, tante donne e uomini hanno raccolto l’invito a sottoscrivere un PATTO che ha l’obiettivo di mettere al centro dell’amministrazione e del governo della città le POLITICHE SOCIALI. Ringraziamo la cittadinanza che ha seguito l’incontro e ringraziamo i/le consigliere comunali che hanno portato un contributo al dibattito e che hanno firmato il PATTO, dimostrando sensibilità e attenzione al tema dei servizi sociali.Ci siamo incamminati/e lungo un percorso che sarà impegnativo e non facile. Contiamo sulla collaborazione fattiva e leale di chi vorrá contribuire a disegnare una organizzazione di servizi sociali degni di questo nome e rispettosi dei più fragili.

Sappiamo di poter contare sull’attenzione della Regione Lazio, che ha testimoniato la sua vicinanza con la consigliera regionale Marta Bonafoni.Non pensiamo che si possa chiedere e avere tutto e subito, siamo però convinte che per rendere Ardea un luogo rispettoso dei tanti bisogni delle persone occorre l’impegno di tutti/e: politica, cittadinanza e uffici comunali.Qualcuno, durante l’assemblea, ha parlato di ‘rivoluzione’: che dire, forse questa volta Ardea ce la può fare a conquistare il proprio futuro!                                         Comitato promotore per il centro diurno Ardea