Sicurezza stradale e sostenibilità ambientale: l’amministrazione partecipa alla sperimentazione del nuovo macchinario ecosostenibile

153

 

La sistemazione del manto stradale delle vie centrali e periferiche che presentano segni di usura, rappresenta un punto importante per l’amministrazione guidata dal sindaco Lanfranco Principi, che all’atto di stilare il programma ha ritenuto indispensabile tenere conto dei piccoli e grandi problemi portati a conoscenza dai cittadini, non solo destinatari di provvedimenti ma cuore pulsante di una città.
Oltre alle risorse che dovranno essere destinate allo scopo di garantire la sicurezza delle strade, un altro importante tema da tenere in considerazione riguarda la sostenibilità ambientale e la capacità, dove possibile, di ridurre il quantitativo di rifiuti da destinare nei centri di smaltimento, dunque in discarica.
Questa mattina proprio per conoscere le nuove tecnologie messe in campo nel settore e poter raccogliere le informazioni necessarie a predisporre interventi ottimali e sostenibili, il sindaco di Aprilia Lanfranco Principi, l’Assessore ai lavori pubblici Marco Moroni e il comandante della Polizia Locale di Aprilia Massimo Giannantonio, hanno partecipato al test sul campo predisposto da una ditta del settore su un tratto particolarmente ammalorato di via Guardapasso. Il macchinario, una riciclatrice a freddo provata in presenza degli operatori del settore, consente molteplici vantaggi.
Dispone di un tamburo centrale che fresa lo strato di asfalto ammalorato. Il materiale di risulta viene raccolto dal macchinario e ridotto in parti più piccole. L’impiego di un additivo rigenerante permette di riutilizzare lo stesso materiale per riasfaltare il tratto. Oltre all’attenzione alla sostenibilità ambientale garantita dal riuso del materiale una volta rigenerato, la particolare lavorazione garantisce lunga tenuta e la possibilità di riaprire il tratto stradale al traffico in pochissimo tempo, senza necessità di lunghe attese per posa in opera e asciugatura.
“Riteniamo possa trattarsi di una novità importante, tanto per gli addetti ai lavori quanto per l’amministrazione”, sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Marco Moroni. “Sarà nostra cura valutare con attenzione, anche sulla base del risultato finale e dei costi pro e contro, ma nel seguire le procedure previste dalle normative vigenti i nostri uffici terranno conto anche dei vantaggi ottenuti tramite la riduzione dei tempi di lavorazione e per l’ambiente”.
“Prestiamo attenzione su questo tema – aggiunge Lanfranco Principi – perché siamo consapevoli che spesso le risorse di un ente non bastano a coprire le esigenze di un territorio vasto come quello di Aprilia. Crediamo però che attraverso una seria programmazione e prestando maggiore attenzione al modo in cui vengono impiegate le risorse, avremo la possibilità di dare risposte importanti ai cittadini che con il loro punto di vista ci hanno consentito di elaborare un programma calato nella realtà e stabilire una scala delle nostre priorità. Iniziative come queste sono importanti perché ci permettono di acquisire criteri di valutazione oggettivi e aiutarci a far meglio”.