Senza fissa dimora: attivo da lunedì sera il Dormitorio per l’emergenza freddo di viale Europa

Il montaggio delle tende è stato effettuato nel corso del week-end precedente dall’Associazione di Protezione Civile Alfa. Al dormitorio si affianca l’attività della Croce Rossa, che tramite Unità di Strada, provvede alla distribuzione di bevande calde, coperte ed assistenza sanitaria laddove servisse. A queste attività si aggiunge, da lunedì, anche la possibilità di accompagnare alcuni di essi presso il dormitorio.

Lunedì sera, per l’apertura del dormitorio invernale, il sindaco Antonio Terra, l’Assessora Francesca Barbaliscia, il Consigliere Omar Ruberti e il dirigente del terzo settore Vincenzo Cucciardi hanno fatto visita all’autoparco comunale, mentre il vicario del Vescovo per la Città di Aprilia, don Alessandro Saputo, ha accompagnato l’avvio dell’attività di assistenza ai più bisognosi con un momento di preghiera e la benedizione.

“Vogliamo ringraziare le tantissime realtà associative cittadine, i gruppi di protezione civile e le Caritas parrocchiali, che anche quest’anno hanno scelto di lavorare in rete per offrire supporto alla cooperativa Astrolabio e assicurare un letto e un pasto caldo ai cittadini meno fortunati – afferma l’Assessora Barbaliscia – è anche grazie a loro che siamo riusciti ad aprire la struttura di viale Europa proprio in coincidenza della prima ondata di freddo e questo è sicuramente una buona notizia”.

Prima di recarsi al dormitorio debitamente riscaldato, i cittadini che ne avessero bisogno potranno ricevere gratuitamente un pasto caldo presso la mensa di via Lione, gestita dall’Associazione R2 Executive Team. Ogni mattina, invece, saranno distribuiti loro alcuni viveri messi a disposizione del Banco Alimentare del Lazio.