RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO UN INTEVENTO DEL SINDACO DI ARDEA MARIO SAVARESE

Mario Savarese

Egregio direttore, non è mia abitudine rivolgermi ai redattori o ai giornalisti autori di pezzi che posso ritenere lesivi della verità o offensivi della persona. Mi rivolgo a lei, e lo faccio a malincuore, perché questa volta onestamente non capisco il nesso di due articoli pubblicati ieri 13 agosto nella versione web del suo rispettabile giornale.
Nel primo, ripreso letteralmente da un comunicato stampa del comune, si da notizia, credo importante per i cittadini, che, oltre al considerevole investimento che ha consentito di riasfaltare il manto stradale del lungomare degli Ardeatini, l’amministrazione ha commissionato il progetto per un opera infrastrutturale di vitale importanza in quella stessa area: sarà investito quasi un milione di euro per realizzare a Marina di Ardea opere idrauliche atte ad evitare gli allagamenti delle strade, purtroppo frequenti in quelle strade.
Nel secondo articolo, a firma di una persona che non posso credere sia un giornalista professionista se devo giudicare dallo stentato e talvolta sgrammaticato linguaggio con cui si esprime, si riporta la notizia che alcuni cittadini residenti in via Catania hanno ricoperto con terra e materiali vari circa 50 metri della strada non asfaltata.
Questa la notizia; poi l’attacco feroce all’amministrazione, rea, non si si capisce di cosa visto che proprio in questi giorni, e consapevole di una situazione non più tollerabile ha dato notizia dell’investimento ulteriore per circa un milione di euro, proprio per la sistemazione di quei problemi segnalati nell’articolo.
Più che riportare una notizia, l’amara sensazione è quella che si vuole in questo modo fuorviare l’attenzione del lettore dalla realtà, per altro inconfutabile, per attribuire a chi oggi sta facendo ciò che mai è stato fatto, la responsabilità del disagio cittadino subito da oltre  trent’anni di storia di quei luoghi.
Che all’autore dell’articolo quest’amministrazione non piaccia è legittimo, ma fa un uso improprio della sua testata nel barcamenarsi maldestramente nella notizia nell’inutile tentativo di distorcere la realtà.
Articoli come questo sminuiscono l’immagine del suo giornale e i trentasette anni di lavoro che lei gli ha dedicato. La ringrazio direttore, se ha avuto la pazienza di leggere integralmente questa mia lettera, e le auguro un felice Ferragosto.

Il sindaco di Ardea
Mario Savarese