OGNI PROMESSA È UN DEBITO. FINIRANNO I FURTI ED I DANNEGGIAMENTI SULLE VETTURE PARCHEGGIATE SUL LUNGOMARE DEGLI ARDEATINI?

Continua ad essere impraticabile causa furti e danneggiamenti il Lungomare degli Ardeatini specialmente il tratto che va dal confine con Pomezia fino al Fosso Grande. Le ultime denunce presentate ai carabinieri della locale tenenza o riportate su facebuk (che però non fanno statistica) sono di oggi e di un paio di giorni fa, ma è un continuo i cittadini sono sempre più sfiduciati verso certe nobili istituzioni tanto che spesso neppure denuncia più (e questo è un male). I cittadini ma soprattutto le vittime sono amareggiate specialmente nel pensare che la migliore polizia del mondo quale l’Arma dei carabinieri unica presente in zona, non riesce a bloccare questo fastidioso reato che va dal danneggiamento al furto e furto con danneggiamento. E pensare che certe istituzioni, sono stimate in tutto il mondo. Non a caso, le nostre forze dell’ordine riescono a catturare i più pericolosi ricercati che si nascondono in paesi che vanno dal sud America, in Africa, e nord America ma in sostanza in tutto il mondo. E qui ad Ardea? Si è incapaci di assicurare alla giustizia qualche teppistello magari anche “tossico” o qualche piccolo nomade di origine bosniaca che stando al vox populi, i teppistelli girerebbero indisturbati? In prevalenza sarebbero piccoli nomadi minorenni di famiglie rom in prevalenza bosniache che sembrerebbero abitare nella zona dei 706 ettari delle Salzare. O qualche malato di sostanze stupefacente che cerca di appropriarsi di qualcosa di utile per poter poi pagarsi la sua dose giornaliera considerando i diversi punti di spaccio (molti già visitati dai Militi) L’altro ieri proprio sul lungomare, nel cercare di rubare un’auto hanno danneggiato la maniglia dello sportello di una Panda mentre i proprietari facevano visita a degli amici, Numerose sono le annotazioni su face book di cittadini che si recano al mare ed al rientro trovano l’auto con il vetro rotto e rovistata all’interno. Molte sono le denunce presentate anche in tenenza, ma i risultati non sono noti ai cittadini, ma altrettanto il malcostume di non recarsi a sporgere denuncia presso i locali comandi o in qualsivoglia comando del territorio italiano affinchè le denunce aumentano i valori della statistica allo scopo di far si che chi è preposto aumenti l’organico in zona, o che aumenti i controlli. Anche questa mattina sulla pagina di un’associazione quale “Rivalutiamo Marina di Ardea” la segnalazione di vetri rotti, “Buongiorno volevo segnalare l’ennesimo furto in auto con vetri spaccati annessi! stavolta presso lo stabilimento balneare la cannuccia, hanno sfondato i vetri di due macchine in pieno giorno di due persone che erano in spiaggia con il cane. Non c’è veramente più nulla da fare per la malsanità di questo quartiere. Mi raccomando cercate di non lasciare mai nulla nelle auto questo quartiere purtroppo non ha più un briciolo di umanità” Personalmente aggiungerei ma soprattutto direi, recatevi presso la locale tenenza dei carabinieri che vi accolgono con cordialità e professionalità e presentate denuncia, solo così nessuno mai potrà dire “noi non sapevamo”. Purtroppo il Lungomare degli Ardeatini è diventato un posto impraticabile per le passeggiate dei cittadini e per gli automobilisti, riprorova ne è l’ultima brillante operazione dei carabinieri nel controllare alcuni locali del lungomare e su tutto il territorio di Tor San Lorenzo dove tra l’altro in uno di questi locali, hanno trovato in terra e sotto i tavoli delle bustina di droga, un controllo una tantum? Considerando che tutto sembra essere ritornato come prima, andirivieni di auto con giovani all’interno che si fermano a “salutare” degli amici, sui marciapiedi prostitute, ed altri personaggi/e “passeggiano” sul lungomare tanti cittadini stranieri del nord Africa tutti in regola? Tutti sanno dove abitano, o occupano abusive case sull’arenile? Forse sarebbe il caso che qualcuno una volte per tutte riesca a togliere questi fastidi ai cittadini. Sono arrivare comunque assicurazioni che cercheranno di attivarsi in modo ancor più efficace.
Luigi Centore