ITINERARI CULTURALI DEDICATI A MANZÙ: INCONTRO TRA LA DIRETTRICE DEL MUSEO E L’ASSESSORE MODICA

L’assessore Sonia Modica

L’assessore Sonia Modica sta riallacciando i contatti con il museo Manzù, contatti che sembravano sfumati dopo la diatriba anche legale tra il comune di Ardea e i figli dell’illustre Maestro Manzù vanto dei popolo italiano che tanto ha dato e da lustro alla città di Ardea. Brillante iniziativa dell’assessore Sonia Modica, l’incontro con la Direttrice del Museo “Manzù”, Dott.ssa Maria Sole Cardulli, (nella foto con l’assessore) un incontro per parlare di arte e del Maestro Giacomo Manzù tanto caro ai cittadini rutuli, il tutto al fine di far conoscere ai cittadini gli itinerari culturali dedicati al Maestro Giacomo Manzù. La dott.ssa Sonia Modica, fa sapere tramite l’ufficio stampa del comune di Ardea la sua iniziativa, questi scrive: “Nei giorni scorsi, ad Ardea, l’Assessore Sonia Modica – con delega a Beni Culturali e Musei/Biblioteche, Servizi Educativi e Scolastici, Turismo e Tempo Libero – ha incontrato la Direttrice del Museo “Manzù”, Maria Sole Cardulli. Il l’incontro, è servito a gettare le basi per l’elaborazione e la successiva stipula di un Protocollo d’Intesa fra il Museo stesso e il Comune, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’elaborazione di itinerari urbani ed extraurbani dedicati alla figura del Maestro Giacomo Manzù”.
«L’incontro è stato molto proficuo- spiega l’Assessore Modica -: l’obiettivo comune tra noi e la Direzione del Museo è quello di cogliere tutte le opportunità possibili per la valorizzazione del legame fra il Maestro Manzù con il territorio di Ardea e dei suoi dintorni, arrivando anche a concedere una forma concreta alla mappa di comunità in corso di elaborazione con il concorso delle Associazioni del territorio, fra cui figurano “Oltre il Ponte”, “Rivalutiamo Marina di Ardea”, “Domus Danae”, l’Associazione Scout “Assoraider” di Ardea e le Associazioni Pro Loco. La sinergia tra Enti, quindi, consentirà di dare vita a nuove prospettive turistiche per il territorio, unendo le bellezze storico-archeologiche di Ardea con quelle artistiche che ha ‘regalato’ Manzù a questo territorio».
L’incontro dell’altro giorno si inquadra in una più vasta serie di azioni previste dal Protocollo d’Intesa siglato lo scorso anno fra il Comune di Ardea, il Ministero della Cultura e la Provincia di Bergamo per la valorizzazione delle opere di Giacomo Manzù, e per favorire la conoscenza delle opere dell’artista conservate ad Ardea e Bergamo. Un atto che segue l’indirizzo fornito all’unanimità dal Consiglio Comunale di Ardea nel 2017, volto proprio alla sottoscrizione dell’importante Protocollo d’Intesa.
Luigi Centore