Il TAR Lazio ha respinto il ricorso proposto dell’Amministrazione Terra, supportato dalla Provincia di Latina, contro il progetto di RIDA Ambiente

         Fabio Altissimi e una veduta della RIDA AMBIENTE                                                                             Tar_RM_ordinanza_cautelare_ampliamento_CSS

Con un’ordinanza di oggi, il TAR Lazio ha respinto il ricorso proposto dell’Amministrazione Terra, supportato dalla Provincia di Latina, contro il progetto di RIDA Ambiente volto a garantire ai cittadini la continuità del servizio rifiuti anche in questa drammatica fase di emergenza pandemica.                                                                                                 “I giudici amministrativi”, dichiara Fabio Altissimi, Presidente del CDA di Rida , “hanno ancora una volta confermato che i progetti di RIDA Ambiente sono legittimi e di pubblica utilità”, aggiungendo, “Non così, si direbbe, delle iniziative delle Amministrazioni Terra e Medici, sempre in prima linea nell’indecoroso tentativo di raccattare visibilità ostacolando in tutti i modi l’attività di un operatore serio e riconosciuto”.                                              “Ora”, chiosa Altissimi, “Terra e Medici dovranno spiegare ai loro elettori perché hanno sperperato in disastrose iniziative giudiziarie i denari pubblici che dovrebbero invece amministrare con oculatezza in nome dei cittadini contribuenti”. “Speriamo”, conclude Altissimi, “che in futuro sappiano valutare meglio quale sia il vero interesse pubblico e che dedichino il loro tempo e i denari dei cittadini a iniziative degne di miglior causa”.