IL MERCATO DEL DISSERVIZIO VIARIO

605

NULLA E’ PIU’ DEFINITIVO DEL PROVVISORIO DICEVA “LUI” E QUESTO CENTRODESTRA NE RISPETTA IL DETTO 

Con l’arrivo della stagione estiva arriva l’irrisolto problema del mercato rionale per gli stagionali. Oggi primo giorno è già partito disorganizzato e con tanti disagi per gli automobilisti, costretti a fare vie alternative e di molto più lunghe. Il mercato che anche lo scorso anno si è svolto per tutte le domeniche estive lungo il tratto di via Firenze iniziando da via Bolzano per arrivare fino all’imbocco di via Foggia. Un mercato che doveva essere provvisorio, ma essendoci ad Ardea da decenni un’amministrazione di centrodestra fatta eccezione dei cinque anni di amministrazione grillina a guida Savarese e ritornata oggi al centrodestra ancora non si è provveduto a risolvere il disagio per gli automobilisti e per gli abitanti della Nuova Florida soprattutto. Veniamo: ai fatti oggi con tanto di ordinanza di chiusura del tratto di via Firenze a “pene di segugio” gli automobilisti venendo da via Pratica di Mare per uscire sulla litoranea transitavano sul senso unico di via Foggia strada ristretta come via Firenze dal “capolavoro” della pista ciclabile orgoglio della passata amministrazione del M5S. Mentre quanti provenienti dalla via Litoranea erano costretti a ritornare indietro e andare ad imboccare dopo aver percorso oltre 4 chilometri verso Tor San Lorenzo,  via Bergamo alla Fossa prendere via Pratica di Mare per arrivare a Largo Genova o le vie traverse che portano all’interno della Nuova Florida alcune delle quali come via Pavia, via Nuoro non asfaltate. Il disservizio è totale e già i cittadini sono sul piede di guerra. Per dovere di cronaca gli stessi sembrano volersi organizzare per con un avvocato per mandare un esposto al prefetto di Roma segnalando che l’area di mercato da piano regolatore e da delibera consiliare è posta sulla piazza a ridosso dell’ingresso dell’asilo delle suore calasanziane. Il problema di quanto su descritto è cosa vecchia e di questo ne era a conoscenza forse non tanto il sindaco ma l’assessore al commercio e mercati qual’è Fulvio Bardi, che se pur avvisato di quanto sarebbe accaduto e del disappunto dei cittadini della Nuova Florida e dei villeggianti nulla ha fatto per risolvere sul nascere il problema vecchio del disservizio viario.  Va fatto notare che a causa della pista ciclabile che ha ristretto via Firenze non è possibile parcheggiarsi lungo il tratto di via Firenze perchè si invaderebbe la careggiata stradale, ed ancor meno è possibile realizzare se pur provvisorio un doppio senso di marcia su via Foggia in quanto sempre per la pista ciclabile non è possibile fare un senso unico, oltre alle difficoltà e pericoli che si creerebbero sulla via Litoranea. Del fatto ne furono  messi a conoscenza anche i delegati del lungomare quali i consiglieri Franco Marcucci della Lega e Antonio Anastasio di fratelli d’Italia che avevano assicurato la risoluzione del problema, purtroppo nulla e stato fatto e il disservizio resta, e se non si provvede resterà per tutta l’estate. Lo stesso consigliere Anastasio aveva garantito che avrebbe fatto spostare il mercato in largo Santa Rita, dove c’è spazio e dove il traffico sarebbe scorrevole essendoci due strade parallele come via Bologna e via Bolzano che passano di lato a Largo Santa Rita oltre che il sito è a mezza strada dal complesso delle Sabbie d’Oro e via Firenze e non al confine con Pomezia, inoltre ci sarebbero ampi spazi per parcheggi e non danneggerebbe nessuno. Inoltre su Largo Santa Rita c’è anche una fontanella pubblica il classico “Nasone”. Ancora una volta ad Ardea le attività commerciali sono lasciate allo sbando e molte senza alcun permesso ed in zone non ammissibili.

Luigi Centore