IL LUNGOMARE DI ARDEA RISORGERA’ CON UNA TERRAZZA SUL MARE CHE CAPARBIAMENTE VUOLE PORTARE A REALIZZAZIONE IL SINDACO FABRIZIO CREMONINI

663

 

 

Sopralluogo della piazzuola sul mare all’altezza del sottopasso di via Cremona, da parte del presidente dell’Associazione Rivalutiamo Marina di Ardea, dei consiglieri di opposizione  Luca Vita , e di quello che restano  degli attivisti ed ex consiglieri comunali del M5S. Presente la consigliera di maggioranza in quota Forza Italia Eleonora Leoni e della presidente di un’associazione di Colle Romito titolare di una attività di ristorazione  e bar quale Monica Fasoli. Le riprese televisive, sono state effettuate dalla graziosa “cameramen” di Canale 10 di Ostia con a seguito una giornalista che ha intervistato la Leardi che ha spiegato loro come poter utilizzare sull’arenile del lungomare il basamento dell’ex struttura balneare dell’Esercito, demolita circa ventidue anni fa con sindaco Ucci. Il basamento con ringhiera è quanto resta dello stabilimento balneare militare fatto lasciare in loco per poterci realizzare una terrazza sul mare per feste e ritrovi sull’arenile utilizzabile anche d’inverno una volta ristrutturata.  L’allora sindaco Roberta Ucci, su suggerimento dell’allora direttore dei lavori per la demolizione, si convinse a lasciare in essere il basamento oltre a farci realizzare l’attuale ringhiera. Oggi il sindaco Cremonini sensibile ai problemi del mare ma soprattutto per valorizzare lo stesso e dare ai villeggianti e cittadini un luogo dove portare a compimento l’idea dell’allora sindaco Roberta Ucci.  I visitatori sono rimasti esterrefatti nel vedere tanto spazio inutilizzato e ora i visitatori, chiederanno al sindaco tramite la consigliera Eleonora Leoni di mettere in atto la ristrutturazione dell’area per ospitare feste e fiere sul mare per i villeggianti e residenti. Ovviamente si dovrà procedere anche alla bonifica del sottopasso, e a tenere lontano “passeggiatrici”, scassinatori di auto parcheggiate lungo la litoranea, oltre che togliere l’andirivieni di personaggi come i venditori di morte. Successivamente il corteo guidato dalla Leardi, si è trasferito all’interno del quartiere “Centro Regina” dove ci sono altri spazi destinati al comune abbandonati a se stessi che certo non danno decoro alla zona, spazi, che se effettuati i tagli dell’erba e tolto qualche rifiuto abbandonato da zozzoni nel prato,  può essere utilizzato come parcheggio di cui la zona d’estate ne ha tanto di bisogno. L’intervista si è chiusa con un saluto della consigliera comunale Eleonora Leoni. L’organizzatrice di questo servizio televisivo la presidente dell’associazione “Rivalutiamo Marina di Ardea” Anna Leardi ha salutato tutti i presenti ed è rientrata in sede. Va detto comunque che ristrutturare quell’area non basta apportare miglioria alla zona e benessere ai cittadini ed alle attività commerciali, se non si completa il lavoro di demolizione iniziato dal sindaco Martino Farneti, proseguito dal sindaco Carlo eufemi e per ultimo dal sindaco  Luca di Fiori di liberare l’arenile dai manufatti, spesso delle vere e proprie catapecchie che insistono sul sull’area dell’arenile: Senza provvedere all’abbattimento delle baracche  e tuguri fatiscenti con scarichi fognari in qualche caso con fosse a dispersione,  non solo non si riuscirà a liberare l’arenile, ma si vanifica anche la volontà di creare strutture ricettive per accogliere i villeggianti. Considerando che Ardea ha una spiaggia larga ed in genere ben pulita, dove le strutture di ristoro e gli stabilimenti balneari sono di prim’ordine e per questo  ce le invidiano   tutto da tutta l’Italia e dal mondo intero.

Luigi Centore