Il grazie della donna e dei due bambini per l’impegno profuso dal C/te Sergio Ierace e dal suo personale della Municipale di Ardea e ai volontari della C.R.I. di Ardea-Anzio

 

 

 

 

 

Su disposizioni del comandante della Municipale di Ardea Ten. Col. Sergio Ierace        (nella foto) questa mattina una squadra di una ditta locale esperta nel sollevamento delle acque ha sostituito la pompa elettrica per attingere acqua dal pozzo, nella casa della giovane madre dei due bambini con gravi disabilità in zona delle Salzare lato mare. Il comandante che già da ieri ha seguito personalmente tutte le operazioni che hanno portato poi a far riavere in casa l’indispensabile e prezioso liquido, dopo che a seguito di lavori in zona da parte dell’Enel sembra per aver collegato due fili positivi anziché un positivo ed un neutro che in molte case della zona sono saltati elettrodomestici, apparecchiature sanitarie e pompe di sollevamento acqua. La signora ci ha anche detto che il comandante ha dato  disposizione al suo personale di seguire costantemente la situazione di questa famiglia, la donna ha aggiunto: “questa mattina quando sono venuto i due vigili ad accompagnare i tecnici ho creduto di aver visto due angeli. La sensibilità dell’alto ufficiale dopo essersi reso conto delle condizioni dei due ragazzi, ed alle difficoltà economiche dei tre, che vivono insieme da soli,  in una zona depressa, con strade non asfaltate, senza pubblica illuminazione, strade che danno più l’aspetto di un paesaggio lunare che di strade di un civile paese alle porte di Roma. Così che la solidarietà, il buon cuore e sensibilità dell’alto ufficiale oltre che dare un valido sostegno con il suo personale alla famiglia danno lustro all’intera amministrazione comunale ed al Corpo di Polizia Municipale di Ardea,  specialmente in un momento in cui il sindaco, due assessori un dirigente due consiglieri comunali ed un dipendente tecnico sono stati attaccati dal “maligno covid”. Attualmente la situazione è sotto controllo  e per questo la signora ringrazia lo stesso comandante ed il suo personale per l’attenzione prestatagli, un grazie ai volontari della C.R.I. che questa mattina hanno portato un bancale di acqua in attesa che venisse ripristinata l’attrezzatura per il sollevamento dell’acqua dal pozzo da parte di una primaria ditta del territorio.

Luigi Centore