EMERGENZA MIGRANTI, 57 SARANNO OSPITATI PRESSO LA EX ROSSI SUD DI LATINA

 

TUTTI PROVENIENTI DA LAMPEDUSA, SINGOLI, PER LO PIÙ DI NAZIONALITÀ TUNISINA

di Gianfranco Compagno

Emergenza migranti, 57 saranno ospitati presso la ex Rossi Sud di Latina . Il prefetto Maurizio Falco a poco più di 24 ore dal suo insediamento, avvenuto lunedì 27 luglio 2020, si ritrova la sua prima “gatta da pelare”. Contestualmente ha potuto verificare l’efficienza della macchina della sicurezza in Provincia di Latina. Dopo aver preso i provvedimenti del caso, ha convocato una conferenza stampa urgente (50 minuti dal preavviso telefonico, seguito da una email), per una giusta e corretta informazione.

Nella sala Cambellotti del Palazzo della Provincia, oltre al prefetto Maurizio Falco, erano presenti: il sindaco di Latina Damiano Coletta, il questore Michele Spina, il tenente colonnello Paolo Befera, comandante del reparto operativo del Comando Carabinieri di Latina e il dottor Antonio Sabatucci, dirigente UOC prevenzione attiva della Asl di Latina.

Sono 57 i migranti da accogliere, tutti provenienti da Lampedusa. per lo più singoli e di nazionalità tunisina. Ma come ha tenuto a specificare il Prefetto, sono solo indicazione. Le verifiche effettive si faranno al momento dell’arrivo. I migranti saranno messi in quarantena.

“Grazie alla collaborazione con il Sindaco di Latina, con la ASL e con le forze dell’ordine, abbiamo fatto immediatamente, in tempi brevissimi, uno screening con tampone finale per accertare lo stato di salute”, riferisce il Prefetto.

Per l’accoglienza è stato individuato il polo fieristico della ex Rossi Sud, messo a disposizione dal presidente della provincia Carlo Medici. La vigilanza H24 è assicurata dalle forze dell’ordine, onde evitare eventuali fughe, come già accaduto da altre parti.

Dopo le verifiche dal punto di vista sanitario, saranno valutate le singole posizioni, rispetto alla legalità o meno alla presenza del territorio nazionale. Per quanto riguarda gli “espellendi” saranno avviate le procedure di espulsione. Per chi farà richiesta d’asilo seguiranno altre procedure. Dopo i 15 giorni di quarantena, i singoli saranno avviati in altre strutture se non ci sono altro tipo di problemi. In caso di positivi sintomatici ci sarà il ricovero nelle adeguate strutture sanitarie

I migranti provenienti da Lampedusa destinati nel Lazio sono 320, la metà a Roma, 57, come detto a Latina, gli altri distribuiti nelle altre provincie. Foto di Gianfranco Compagno