ARDEA-LA RISPOSTA ALLE FORZE OCCULTE CHE STANNO LAVORANDO IN DANNO DEI CITTADINI

1042
Eleonora Leoni con Antonio Tajani

Eleonora Leoni

Consiglio del 14 marzo 2024 Conclusione del consigliere comunale di maggioranza Eleonora Leoni di Forza Italia riguardo la mancata approvazione delle Mozioni da lei protocollate. “Contraddizioni su contraddizioni”, è il sostantivo più adatto per giudicare il comportamento del Sindaco! Presentare due mozioni come quelle lette nel tanto agognato consiglio comunale, consiglio che si è dovuto fare in seconda seduta perché in prima seduta è andato deserto per mancanza del numero legale, sono il prodotto di un lavoro molto lungo ed impegnativo. Il Sindaco in questa occasione, oltre a fare dichiarazioni che fanno acqua ovunque, prima di bocciare le mozioni, entra nel contraddittorio ringraziandomi nel portare all’attenzione un problema che da anni è oggetto di discussione con i cittadini che pretendono giustamente una regolarizzazione sulla presa in carico delle opere primarie, dopo la lettura delle mozioni, con un soave discorso tirando in causa l’assessore al patrimonio Ferrante ( che non ha preso parola) , mi ringrazia dichiarando che già gli uffici, da circa 18 mesi lavorano sul tema. Ora una domanda sorge… perché quando mesi fa ho presentato in consiglio le interrogazioni sullo stesso tema il Sindaco non ha affermato le stesse cose? Perché quel giorno in quell’essise non si sono date risposte ai cittadini? Perché non mi è stato risposto alle pec che ho inviato chiedendo chiarimenti? Ma se fosse stato così, per quale motivo il Sindaco in primis e i colleghi presenti hanno respinto le mozioni? Entrambe richiamavano normative, sentenze e documentazione atta alla presa in carico e alla trascrizione al patrimonio dei terreni oggetto di convenzione. Mossa politica per non mettere in luce un buon lavoro di Forza Italia? O simpatia per i consorzi? Ma soprattutto, i consiglieri inermi di fronte alla volontà singola? Vorrei invece ringraziare i colleghi di minoranza Vita e Martinelli di Ardea Domani che si sono spesi con degli interventi forti e chiari chiedendo al Sindaco giustamente la volontà sul tema da parte di questa amministrazione che nella risposta del Sindaco non vi era traccia ma una semplice dichiarazione di assenso nel tema per poi addirittura respingerla. Per la seconda mozione, la presa in carico dei terreni oggetto di convenzione per il completamento della scuola, ovviamente, dopo che il Sindaco ha farneticato le stesse intenzioni della prima, la mia reazione non poteva essere diversa da un atteggiamento alterato. Per mesi ho lavorato sulla ricostruzione di un carteggio lungo 60 anni, con atti messi a caso e con documentazione reperita addirittura da cittadini che da sempre lavorano sul tema, ricomponendo la storia di una lottizzazione la cui convenzione era il solo atto di transazione. Con l’ufficio tecnico ed il geometra esterno a cui gli uffici hanno dato incarico, siamo giunti alla conclusione di un iter lunghissimo, lasciato sempre ai bordi da altre amministrazioni con una semi trascrizione in conservatoria con riserva a causa del mancato carteggio da me oggi prodotto, assicurandomi quindi la presenza di tutto il necessario per concluderla e finalmente completare la tanto attesa scuola già parzialmente costruita e mai ultimata proprio a causa di quest’ ultima fase. Questa mozione, respinta sempre dal Sindaco e il silenzio dei consiglieri di maggioranza presenti, mi ha fatto capire ancora di più la poca volontà di risolvere i problemi di questa città. Questa era una tematica alla quale sarebbe servita l’attenzione della maggioranza al completo, avrei voluto sapere cosa avrebbero fatto i consiglieri di maggioranza assenti ed anche quelli di minoranza. Mi stupisce come Morris Montesi, che già nella scorsa legislatura presente in consiglio in minoranza, avendo il ruolo di vicepresidente della commissione consorzi, dopo un lungo lavoro di riordino di documentazione e studio sul tema con la consigliera Giovannella Riccobono, Presidente della commissione, non sia intervenuto con voto favorevole considerato che sul tema spesso si è speso con i cittadini. Ma è importante la dichiarazione che lo stesso, come il Sindaco, ha fatto riguardo una veloce attenzione sul tema poiché essendo subentrata ACEA come appaltante per la presa in carico della rete idrica, l’iter non può essere terminato finché ovviamente il Comune non ha la presa in carico di tutte le strade. Interviene nuovamente il consigliere Morris Montesi anche se l’intervento non lo poteva fare da regolamento, il Presidente Giordani ci tiene molto al regolamento, però ho notato che il Presidente rispetta il regolamento solo per chi decide lui. In conclusione, seguiterò nel portare avanti queste istanze e mi rivolgerò agli enti superiori di controllo. Il finanziamento preso dal Comune dalla Regione nel 2004 per la costruzione della scuola su un terreno che di fatto ad oggi è di un privato, genera un danno erariale di quasi un milione di euro oltre che, ad oggi, Ardea è totalmente priva di servizi, dare una scuola d’infanzia alla comunità è il senso per cui oggi siamo seduti su questi banchi, lavorare per i cittadini che ci hanno dato fiducia. Sarebbe stato un segnale positivo e corretto per i cittadini e non sarebbe stata una vittoria di Forza Italia ma in primis sarebbe stata una vittoria del Sindaco e di tutti i consiglieri di maggioranza e di opposizione. Io seguiterò a farlo fino a fine mandato, anche sola e senza presenza in giunta, senza contraddizioni.

CON AFFETTO Consigliere di maggioranza Capogruppo Coordinatrice Azzurro donna Forza Italia Ardea Eleonora Leoni sempredallavostrapartesempredallapartedellalegalita