APRILIA – TASSE SULLE PERIFERIE comunicato “Unione Borgate “

Quella che è stata ribattezzata la “tassa sulle periferie” sta già seriamente preoccupando i cittadini residenti nelle borgate di Aprilia. Mentre la Città è in attesa che il Consiglio Comunale approvi il bilancio, ovvero la manovra finanziaria dell’anno, le prime avvisaglie di ritocchi verso l’alto delle aliquote si sono viste in Commissione Finanze, quando sono emerse le preoccupazioni della politica per una situazione debitoria, accumulata nei bilanci degli esercizi finanziari più recenti, grave e tale da costringere a nuovi sacrifici i cittadini. Si è fatto di tutto in Aula Consiliare, insomma, per non parlare di nuova stangata fiscale, ma questo è a tutti gli effetti. In particolare, a destare non poche preoccupazioni è il nuovo rincaro dell’aliquota Imu per i terreni agricoli e per le aree edificabili, un aumento tributario anche difficile da calcolare ma che si sicuramente costerà parecchi denari ai tanti capifamiglia proprietari di piccoli lotti di terreno, e soprattutto un’impennata di tasse che palesemente è indirizzata ai cittadini delle periferie. A poco servono le rassicurazioni dell’Amministrazione che, a fronte della nuova stangata, ha garantito di avere mantenuto gli standard dei servizi. In effetti, di fronte all’aumento delle tasse, i cittadini preferirebbero anche un incremento dei servizi erogati o un loro miglioramento, non certo possono accontentarsi del loro mantenimento a fronte di un prezzo pro-capite molto più alto. In un momento nel quale, ogni parte politica e a tutti i livelli, dal Presidente della Repubblica, l’On. Sergio Mattarella al Presidente del Consiglio Prof. Mario Draghi, asserisca sia “il momento di dare i soldi agli italiani”, questo intervento che graverà sui cittadini delle borgate Apriliane appare decisamente fuori tempo e luogo.

Per eventuali informazioni: Mirco Merli Presidente pro tempore                         UNIONE BORGATE APRILIA Mail: ub.aprilia@gmail.com