APRILIA – I consiglieri comunali di APRILIA CIVICA, informano di aver protocollato la richiesta di convocazione di una Commissione consiliare sul progetto di realizzazione di un impianto avicolo (Pollificio) sul territorio di Aprilia in località Colle di mare.

416

Resta alta l’attenzione della coalizione civica sull’operato dell’amministrazione comunale. I consiglieri comunali informano di aver protocollato la richiesta di convocazione di una Commissione consiliare sul progetto di realizzazione di un impianto avicolo (Pollificio) sul territorio di Aprilia in località Colle di mare. Il piano prevede la realizzazione di quattro capannoni per complessivi 12mila metri quadrati, su un terreno situato in via Ponza. All’interno della struttura verrebbero ospitate ben 72mila galline ovaiole per la produzione di uova.

Chiediamo di conoscere i termini della questione e gli aggiornamenti in merito al procedimento. Vogliamo entrare nel merito della materia e capire la ricaduta in termini ambientali di un impianto come quello in oggetto. Crediamo da sempre che la nostra periferia meriti azioni di risanamento e di riqualificazione e non un ulteriore consumo di territorio. La nostra posizione di contrarietà non è figlia di una impostazione ideologica, ben vengano nuove opportunità di lavoro, ma ci preme preservare prima di tutto l’equilibrio ambientale della nostra città. Sviluppo si dunque ma in un quadro di sostenibilità ambientale. La stessa progettualità, ricordiamo, fu analizzata e respinta durante la scorsa legislatura. Ricordiamo inoltre che alcuni esponenti dell’attuale maggioranza ieri si dicevano contrari ed oggi mantengono su questa, come su altre questioni, uno strano silenzio. Atteggiamento, tipico di alcuni esponenti della coalizione del sindaco Principi, abituati a cambiare casacca ad intervalli più o meno regolari, oggi viene perpetrato nei confronti dei residenti di Colle di Mare. Come è nel nostro stile, invece, informeremo correttamente i cittadini del percorso amministrativo e, passo dopo passo, vigileremo sull’operato di questo gruppo di maggioranza.  Vogliamo, inoltre, che si chiariscano gli indirizzi politici della maggioranza rispetto non solo ad impianti come quello in oggetto ma anche rispetto alle ipotesi di nuove progettualità dall’alto impatto ambientale. Non lasceremo nulla al caso e tuteleremo gli interessi generali del territorio. Abbiamo richiesto la convocazione di una Commissione per sapere cosa intende fare l’amministrazione comunale in questa fase di osservazioni al progetto prima della conferenza dei servizi regionale.