SENZA TETTO SEMINA TERRORE IGIENICO SANITARIO NELLA FRAZIONE DI TOR SAN LORENDO AD ARDEA

836

Senza tetto semina terrore igienico sanitario nella frazione di Tor San Lorenzo centro. A darne comunicazione alcuni avventori di un noto bar sito tra la chiesa e le case dell”IACP. Lo sventurato è un polacco giovane che dorme all’agghiaccio e conseguentemente, non si lava e veste di panni rimediati nei cassonetti degli abiti usati o donati dalla generosità di qualche cittadino, e stando a quanto riferiscono alcune persone tra cui un milite in pensione questi lascia i suoi bisogni di fianco ai cassonetti dei rifiuti posti davanti alle attività commerciali dove si appoggia per dormire o riposare. Avvisato già giorni fa addirittura il nuovo assessore ai servizi sociale, la quale avrebbe avvertito il comando della municipale per andare ad effettuare un sopralluogo del quale i commercianti e residenti di zona non sanno quale provvedimento la municipale e i servizi sociali hanno messo in atto, considerando che lo sventurato polacco con barba incolta vestito alla buona e forse anche con difficoltà di reperire pasti  lo mette sempre più in una condizione disumana. Giovedì quando la nuova assessora ai servizi sociali era venuta già a conoscenza c’era già stato un intervento di una pattuglia del 112 e malgrado già ha anche allertato la municipale di Ardea, ma a tutt’oggi il disagio per gli abitanti e commercianti resta. Ora ancora una volta i cittadini chiedono la risoluzione del problema igienico sanitario, ed una situazione più umana di un giovane uomo che vive in un paese civile come Ardea e non in un paese da terzo mondo.

Luigi Centore