RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO L’AMARO COMMENTO SULL’INAUGURAZIONE DI PIAZZA FALCONE E BORSELLINO, PREVISTA PER IL 24 MAGGIO 2024

542

 

Antonino Abate

Riportiamo il pensiero inviatoci da un commerciante di abbigliamento e annessi vari il cui negozio è ubicato proprio vicino alla ristrutturata  Piazza Falcone e Borsellino. Un’opera discutibile come arte, ma per amor di verità va ricordato che l’opera voluta ed iniziata dall’amministrazione del sindaco grillino, il fu Mario Savarese. Dopo qualche anno dalla sua dipartita, domani con tante critiche da parte di cittadini e politici verrà inaugurata alla presenza addirittura di Sua Eccellenza Dott. Procuratore Capo della Repubblica di Velletri  Giuliano Amato, ed autorità militari, civili e religiose, Ma si dimenticano di invitare due personaggi servitori dello Stato che ad Ardea risiedono, quale il famoso perito balistico esperto in armi ed esplosivo di fama mondiale quale l’ex sindaco di Ardea e pensionato della Polizia di Stato quale il Dott. Martino Farneti inviato da Roma e giunto due ore dopo sul luogo dell’attentato sia di Capaci che di Palermo e della bomba alla spiaggia. Altro discusso e turbolento personaggio quale il Luogotenente in pensione ex Comandante la Stazione Carabinieri di Tor San Lorenzo Walter Giustini insignito di vari attestati di servizio. Entrambi cittadini di Ardea.E che dire la dimenticanza di ex sindaco per un evento che verrà riportato in tutto il mondo?  Si inserisce in questa polemica anche il massimo  esponente del Pd locale, nonché ex consigliere comunale, membro del direttivo provinciale Antonino Abate che senza peli sulla lingua, critica lo stato delinquenziale in cui versa la Piazza intitolata ai due eroi della lotta alla mafia, i Magistrati, Falcone e Borsellino. Abate, non risparmia dalle critiche anche il senatore di fratelli d’Italia Marco Silvestroni a suo dire incapace di dirigere e consigliare i sui stessi eletti nella lista di F.d’I., e l’insieme consiglio comunale sempre più allo sbando e con maggioranza dei presenti sempre più risicata, tanto che gli ultimi consigli comunali sono mancati proprio per mancanza di numero legale da parte dei consiglieri del suo stesso schieramento.

“Finalmente piazza Falcone Borsellino vedrà il taglio del nastro, certo a quindici giorni dalle elezioni europee con un presenza di ospiti monocolore ci da adito a pensare più ad una operazione elettorale che non di punto di arrivo dell’opera. Sappiamo bene che le opere assumono la paternità di chi taglia il nastro ma educazione vorrebbe la non dimenticanza di coloro i quali hanno lavorato a che oggi altri possano trarre vanto, ( cosa che la prossima amministrazione non potrà fare visto che l’attuale non ha messo su carta nessuna nuova opera). Ci fa piacere la presenza del senatore Silvestroni, eletto in questo collegio ma dimenticando Ardea il minuto dopo essere stato eletto, forse non sa che proprio nella piazza dove si accinge a tagliare il nastro insiste la presenza di persone poco raccomandabili e piazza di spaccio, anzi sicuramente non lo sa, visto che nel suo intervento in senato ha chiesto il potenziamento delle forze di polizia delle sole città di Anzio e Nettuno, dimenticando che Ardea è nel suo collegio e i cittadini sono alla mercé di rapinatori e ladri dediti a furti nelle abitazioni. Certo che, la passerella di costoro ad ogni opera realizzata avrebbe un senso se non fosse limitata se non unicamente ad un’attività di promozione di sacre della porchetta o di degustazione dei vini, se trovassero anche il tempo per lavorare alla risoluzione dei problemi che attanagliano il paese, sarebbero considerati diversamente, il paese è alla canna del gas e loro girano l’Italia per sponsorizzare  candidati sindaci o aspiranti deputati europei, poi si accorgono che le casse dello Stato sono vuote e strozzano i cittadini, ieri hanno riesumato il redditometro dopo aver alzato al massimo le aliquote, inadeguati tutti indistintamente, governo e opposizione, quest’ultima incapace di contrastare le arroganze di un governo incapace e inopportuno, il presidente del consiglio si fa trovare all’aeroporto per accogliere Chicco Forte, il ministro dell’agricoltura ferma treni e consiglia di organizzare cene per fermare le guerre, siamo diventati gli zimbelli del mondo e questo perché siamo un popolo che tifano per loro contro noi stessi…. Buona inaugurazione!”