IL NEO SINDACO FABRIZIO CREMONINI RICEVE UNA DELEGAZIONE DI VILLEGGIANTI CHE HANNO VILLE INTORNO AL “SERPENTONE

815

SODDISFATTI I CITTADINI PER LE SPIEGAZIONI RICEVUTE ED PER L’IMPEGNO PRESO DI PORTARE TUTTO IN DEMOLIZIONE.

Il sindaco Fabrizio Cremonini, riceve in comune una commissione delle ville a ridosso del “Serpentone” da sempre definito la “Pantanella rutula”. L’incontro con il sindaco è stato fissato questa mattina verso le nove e subito ricevuti verso mezzo giorno, cosa questa che ha stupito i villeggianti che prima d’ora non erano mai stati ricevuti rapidamente o successivamente per presentare le loro lagnanze dovute alle risse, alle discariche di rifiuti, agli incendi tossici che hanno visto il territorio attorno al Castrum Inui invaso da rifiuti combusti a seguito di incendi per distruggere i rifiuti accatastati da rom della zona circostante dei 706 ettari della Salzare, e di occupanti che  abitano abusivamente negli appartamenti del complesso immobiliare. Cremonini, con calma ha spiegato quanto hanno fatto fin dal primo momento e quanto stanno facendo e faranno. A giorni proprio per togliere l’inconveniente dei fumi ed odori tossici ha chiesto aiuto al comando dei vigili del Fuoco di Pomezia che come sempre si sono messi a disposizione del sindaco per alleviare i disagi dovuti ai fumi tossici e combusti vari. Un incontro che ha visto i villeggianti tutti provenienti da Roma che sono rimasti soddisfatti, anche perché il colloquio è stato cordiale e civile. Il sindaco ha comunicato alla comitiva che dopo l’estate inizieranno le demolizioni delle altre tre palazzine onde porre fine allo stillicidio dei fumi tossici e alle discariche di materiali anche tossici nocivi che i camioncini trasportano in loco. Tra le tante notizie che hanno portato ad un applauso quella che lo stesso sindaco ha comunicato che tramite le indagini della municipale coordinate dal C/te Ten. Col.  Antonello Macchi e dei carabinieri della locale tenenza hanno portato una dozzina di persone ad essere denunciate per i reati connessi agli incendi ed all’ambiente, ricordando che ci sono le telecamere in funzione che da qualche settimana riprendono tutto. Non è escluso che ci possano essere fermi giudiziari  e relativi sequestri dei mezzi di trasporto di rifiuti non autorizzati

Luigi Centore