GIALLO NELLA ZONA DI LIDO DEI PINI DI ARDEA RINVENUTO CADAVERE UN TRANS SUDAMERICANO

370

TUTTE LE PISTE SONO APERTE, MA QUELLA PIU’ BATTUTA SEMBRA ESSERE QUELLA DELLA DROGA NON ESSENDO QUESTA LA SOLA ZONA DEL LITORALE DI ARDEA INFESTATA DA QUESTA PIAGA

 

 

Il personale del 118 chiamato dal personale del famoso Hotel, ristorante, sala da ballo, di uno dei più prestigiosi locali di Ardea, trovano in una posizione anomala un cadavere risultato poi essere di un transessuale sud americano. I sanitari prontamente intervenuti nel prestigioso Hotel, altrettanto fulminei avvisano i carabinieri  della radiomobile di Anzio, che immediatamente giungono sul posto e constatato quanto descritto dai sanitari e avvertono il comando compagnia carabinieri di Anzio che giungono in forze inseme al loro comandante. La  scoperta del cadavere è avvenuta ieri pomeriggio nel prestigioso e conosciuto Hotel “Samoa” di Lido dei Pini di Ardea. Il trans, un cinquantenne, trovato dai sanitari del 118, senza vita ed in posizione anomala in una delle tante stanze dell’Hotel, ha fatto  si che il personale del 118, avvertisse subito i carabinieri di Anzio i quali hanno anche allertato il nucleo investigativo di Frascati per i rilievi del caso.  Intanto il giallo per la posizione del cadavere, si infittisce sempre più di mistero. Il corpo dello sventurato sud americano è stato fatto trasferire per ordine dell’Autorità Giudiziaria presso l’ospedate di Tor Vergata per effettuare l’autopsia e poter scoprire le cause della morte, anche in considerazione che non sono state trovate tracce di violenza sul corpo.  Soltanto con l’autopsia si riuscirà a scoprire la vera causa del  decesso. I carabinieri non escudono nessuna pista, pur di arrivare a scoprire la causa del decesso del transessuale, un malore? Una eventuale vendetta dei cartelli sud americani della droga, considerando che la zona come tante altre del paese Ardea, non è immune da questo tipo di spaccio.  Le indagini, sono coordinate dalla procura di Velletri.

L.C.