CARO SINDACO PRIMA FAI I FATTI E DOPO PUBBLICIZZALI, DEL RESTO IL NUMERO VERDE ANCORA NON E’ ATTIVATO

Continuano a giungere reclami per la raccolta dei rifiuti, porta a porta. Le ire della popolazione che malgrado la pubblicità elettorale aperta dal Sindaco e da alcuni sostenitori del M5S, sembra essere rimasta con gli stessi disagi del vecchio appalto. La nuova gestione è iniziata solo a proclami, senza che venissero distribuiti secchi e mastelli vari, e non soltanto ai cittadini ma anche alle persone, inoltre non è stato distribuito il depliant del nuovo conferimento, così che questo nuovo appalto malgrado i cinque anni di proroga concessi alla vecchia ditta è iniziata con tanti disagi, di fatto è iniziato malissimo se non con tanta pubblicità, tanto che lo stesso sindaco ogni mattina pubblica ciò che va messo fuori per il ritiro del giorno dopo (ma è un lavoro che deve fare un sindaco che dovrebbe essere altamente impegnato in cose più serie).   Il tutto solo per dare inizio ad una campagna elettorale e a tanti disservizi, un po’ alla Totò, “guagliù facimm’ammuina”. Intanto diciamo che prima di un mese e mezzo se non due non verranno consegnati i mastelli e bidoni vari anche perché devono essere inseriti i famosi codici a barre, idem vale per le buste. Del resto nel deposito in zona ci sono soltanto pochissimi accessori.
Se poi vogliamo dirla tutta la società vincitrice dell’appalto ha da contratto un anno e mezzo per consegnare le attrezzature ai cittadini (sembra già tanto aver portato dei mezzi nuovi). Ancora non sono in distribuzione i depliant e molti non sanno che ormai di sabato si ritira il vetro che deve essere inserito in un contenitore rigido, sta andando in proroga il fai da te (cartoni e buste di plastica). Ancora una volta la fretta del sindaco nell’iniziare un’opera che non è ancora organizzata porta disservizi, ma la campagna elettorale incombe e questi del M5S partito del sindaco alleato con il Pd, pubblicizzano opere che dovranno essere effettuate, opere delle quali se ne era soltanto parlato. Il disagio non è soltanto per la raccolta dei rifiuti, ma per ogni cosa. Avevano dato per fatto i lavori dell’asilo nido in via Pisa angolo via Modena, tre scuole superiori in tre punti diversi, dall’istituto agrario sui terreni dell’agricoltore in via Venezia, o di fianco al complesso di via Bergamo “La Marina”, piste ciclabili, porto e passeggiata a mare su Lungomare dei Troiani affinchè le navi da crociera ancorandosi alla fonda potevano inviare a terra i turisti. Intanto il depliant nelle foto sembra essere solo per pochi e si può leggere come fare il conferimento in strada dei rifiuti nelle ore e nei giorni stabiliti, poi arriveranno pacchi di questi opuscoli e con essi i secchioni, mastelli, bidoni e buste con i codici a barre. Molti ritengono che per quando arriveranno questi accessori questa amministrazione sarà anche sorpassata.

Luigi Centore