AMBULANTI DEL MERCATO SETTIMANALE DI TOR SAN LORENZO FATTI TRASFERIRE ALTROVE SENZA ALCUN AVVISO E ORGANIZZAZIONE

LA POLIZIA MUNICIPALE SOTTO LE DIRETTIVE DEL CAPITANO MARZIA SGRO’ HA EVITATO POSSIBILI  TUMULTI DEGLI IGNARI    LA ASL DI POMEZIA HA DATO IL NULLA OSTA SANITARIO?

di Luigi Centore

Spostato di punto in bianco e senza nessuna organizzazione il mercato settimanale del lunedì da Piazza Borsellino e Falcone a largo dei Germani sempre a Tor San Lorenzo. Infuriati gli ambulanti per l’ennesimo disservizio creato da questa amministrazione in danno dei lavoratori  del settore, ancora una volta a sopperire al disservizio di questa incapace Amministrazione e dell’ufficio commercio è stato il comando della municipale,  che sotto le direttive del Capitano Marzia Sgrò è riuscita a tenere calmi gli ambulanti, che lamentavano che non è possibile sposare all’improvviso un mercato con tante bancarelle, senza che i proprietari sapessero dove posizionarsi. Nessuna comunicazione del cambio di luogo, per mettere gli ambulanti davanti al fatto compiuto considerando che la settimana scorsa avevano fatto chiudere la piazza per allestire un cantiere. Opera meritoria, ma senza nessuna comunicazione per organizzare il mercato altrove. Gli ambulanti avvertiti all’ultimo minuto sono stati inviati su una piazza privata tra cantieri in ristrutturazione, piazza di cui il comune si è appropriato, per evitare che questi non potessero esporre le loro mercanzie e che questo disservizio generasse in tumulti, una piazza il cui manto stradale piena di buche rattoppate alla meno peggio dove camminarci a piedi specialmente per le persone anziane potrebbe creargli qualche caduta. Gli stessi ambulanti si chiedono ma questo spazio di Largo dei Germani ha tutte le autorizzazioni ASL di Pomezia?

La municipale senza alcun progetto lasciava che ogni commerciante si aggiustasse il banco come e dove meglio credeva, e tutto per mantenere l’ordine pubblico ed evitare confusione  e trambusti. L’alta professionalità degli agenti ha fatto si che almeno per oggi si sbollissserò le ire di chi viene privato con tanto di autorizzazione di effettuare il suo diritto al lavoro.  Nessun dipendente comunale dell’ufficio commercio presente in zona per aiutare la municipale i cui agenti riportavano in mappa i banchi posizionati nella piazza, banchi che si si posizionavano in ogni dove, tra  bancarelle di mutande e pantaloni vicino a quelli della frutta, o degli affettati, spuntisti che cercavano di posizionarsi in spazi altrui,  pur essendoci il titolare del posto magari precedentemente assegnatoli dalla municipale.  Banchi di verdura che venivano  oscurati da un banco di vendita di tessuti ed abbigliamento. Nessun politico il loco a portare conforto agli ambulanti per i disservizi a loro creati da un’amministrazione di incapaci. L’unica consigliera presente la consigliera Anna Maria Tarantino, che oggi nel suo quotidiano Caro Diario,  ha riportato quanto segue: 23 maggio 2022 Caro diario, la nuova sede del mercato di Tor San Lorenzo è nel delirio. E ringraziamo il feldmaresciallo sor Lucio Zito: con lui sindaco cinque anni di vetrine elettorali e fatti meno di niente. Grazie sor Lucio per aver fatto la foto al piazzale e ai lavori, senza considerare il caos che poi ne sarebbe seguito

Vergognati”.

Il consigliere Anna Maria”