ARTICOLO RIGUARDANTE IL VICE SINDACO ORAKIAN, LA REPLICA DEL SINDACO SAVARESE

Sindaco Mario Savarese

«Non sono mai entrato nelle scelte tecniche dei Dirigenti. E intendo continuare a seguire questa strada, rispettando la loro autonomia gestionale. Non posso, però, accettare che si esternino velate illazioni sulla stampa locale rispetto al ruolo di chi oggi amministra la Città e ad altri aspetti connessi con la sua persona e la sua famiglia».

È la replica del Sindaco di Ardea, Mario Savarese, relativa al recente articolo pubblicato su “Il Giornale del Lazio” riguardante il vice Sindaco e Assessore Morris Orakian e un incarico di progettazione recentemente assegnato al fratello (tecnico del territorio ed ex amministratore pubblico) attraverso una determinazione a firma del Dirigente dell’Area Tecnica dell’Ente.

«Le scelte tecniche dell’Ente non guardano al passato, né tantomeno ad appartenenze o vicinanze politiche, ad appartenenze familiari o a millantate ‘vox populi’ – aggiunge il Sindaco -. Si ragiona sempre sulla base del merito e delle esigenze che gli Uffici intendono portare avanti, senza alcuna ingerenza della politica riguardo alle attività gestionali. Intendo, però, smentire categoricamente presunte ‘assenze’ del vice Sindaco: come ben si potrà evincere dalle deliberazioni votate, su sette riunioni di Giunta organizzate dall’inizio dell’anno a oggi in videoconferenza (come da normative attualmente in vigore), l’Assessore Orakian è stato presente a sei incontri su sette, non facendo mancare il suo apporto alla discussione e alla vita amministrativa dell’Ente. L’assenza ‘fisica’, sembra quasi superfluo ricordarlo soprattutto in questo momento storico – conclude il Sindaco –, non è certamente indice di mala-amministrazione o disinteresse».