ARDEA, FDI ARDEA “CUGINI È SEMPRE PIÙ VICINO ALLA MAGGIORANZA, SI DIMETTA DA VICE PRESIDENZA, CHE SPETTA ALL’OPPOSIZIONE”

 

Alfredo Cugini
Raffaella Neocliti

                        “Oggi torniamo a parlare di una questione già affrontata nei mesi scorsi, che riguarda Alfredo Cugini: candidato sindaco alle ultime elezioni comunali a capo della coalizione contrapposta si 5 stelle, successivamente eletto vice presidente dell’aula, proprio in rappresentanza della minoranza. Naturalmente, i tempi sono passati e abbiamo assistito ad una metamorfosi di Cugini, che in sostanza da tempo è molto vicino alla maggioranza m5s. Inoltre, c’è un altro aspetto, prettamente politico: Cugini è espressione della lista civica Ardea Futura, che è la stessa che ha eletto in consiglio comunale Alessandro Mari, poi passato al Pd, partito che ha ufficializzato recentemente il suo sostegno all’amministrazione guidata dal sindaco Savarese. Dunque, la sua lista civica che lo sostiene, di fatto è una costola del partito democratico: partito, questo, che sostiene la maggioranza grillina. Ultimamente, poi, Cugini con i suoi voti o astensioni, ha sempre appoggiato il Movimento 5stelle. Noi non contestiamo le decisioni politiche di ognuno, che sono legittime e vanno rispettate. Però, bisognerebbe essere coerenti, responsabili e lineari con le proprie scelte. Per questo ribadiamo la nostra richiesta: Alfredo Cugini dovrebbe dimettersi dalla vice presidenza, perché quel ruolo spetta all’opposizione. Nonostante non abbia ufficializzato ancora il suo sostegno ai cinque stelle, gli atti e i fatti raccontano il contrario, ossia che è molto vicino a questa maggioranza. In tutta onestà, non vorremmo che questa sua decisione di non ufficializzare un suo sostegno al m5s fosse anche dovuto ad una sorta di strategia, magari avallata dalla stessa maggioranza, proprio per restare a capo della vice presidenza. Qualora fosse cosi, sarebbe un atteggiamento decisamente poco coerente e discutibile. Ripetiamo: ognuno è libero in politica di cambiare idee, ma poi è giusto assumersi le proprie responsabilità. E noi riteniamo che Cugini debba effettuare un passo indietro e lasciare la vicepresidenza, che invece deve essere espressione di un esponente “reale” dell’opposizione, per svolgere attività di controllo e garanzia, come previsto”           LO DICHIARA IN UNA NOTA IL GRUPPO CONSILIARE FRATELLI D’ITALIA