UN CANTO PER LA PACE IC MATTEOTTI DI APRILIA

23

 

Un’ora di spettacolo per ricordare le tragedie del ‘900 e “guardare oltre i papaveri”. E’ un messaggio di speranza nel futuro, nelle nuove generazioni, quello che l’Ic Matteotti ha voluto diffondere attraverso “Un canto per la pace”, lo spettacolo musicale che si è tenuto ieri mattina presso l’aula magna dell’istituto in via Respighi e che ha coinvolto oltre 100 bambini con la collaborazione di due plessi: la secondaria di primo grado e la primaria di Campoverde. “Un canto per la pace” si è sviluppato sul solco della ricorrenza del Remembrance Day: nei paesi anglosassoni un “papavero rosso” è il simbolo del ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale. Quest’anno una serie di speciali ricorrenze hanno permesso di strutturare un percorso attraverso le pagine più atroci per l’umanità della storia del ‘900: il centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale, gli ottant’anni dalla emanazione delle leggi razziali in Italia, il lancio della bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki per concludere con la guerra in Vietnam. Poesie, storie e racconti non conosciuti, testimonianze e canti hanno descritto questi tragici momenti dell’umanità, non solo con la voce dolorosa del ricordo ma con il messaggio di speranza emesso da e per le giovani generazioni: “insieme per guardare il sole oltre i papaveri”. Allo spettacolo hanno lavorato i bambini della primaria di Campoverde, la classe quinta e la sezione ad indirizzo musicale della secondaria di primo grado grazie al lavoro sinergico degli insegnanti: Riccardo Toffoli, Gabriella Vescovi e Maria Zaccagnino. Generale di De Gregori, Girotondo di De Andrè, Yellow Submarine dei Beatles, C’era un Ragazzo di Morandi, In Flanders Fields colonna sonora nei paesi anglosassoni del “Remembrance day” sono stati accompagnati dal vivo dal docente di pianoforte dell’Ic Matteotti Riccardo Toffoli e dal docente di batteria della Kammermusik, associazione che da anni collabora con l’istituto, Roberto Erdas. “Vorrei fare i complimenti a tutti i ragazzi, agli insegnanti e al dirigente scolastico –ha commentato l’assessore alla pubblica istruzione Elvis Martino- per l’importante progetto che è stato realizzato”. Complimenti sono venuti anche dal consigliere comunale Davide Zingaretti che ha evidenziato come sia importante portare avanti queste tematiche all’interno delle scuole. Commosso il presidente dell’Anpi della sezione “Vittorio Arrigoni” di Aprilia Filippo Fasano che, nel complimentarsi con tutti i ragazzi, ha voluto invitare la scuola a partecipare attivamente, con una proposta musicale, alla giornata della memoria promossa in collaborazione con l’amministrazione comunale il prossimo 28 gennaio. Invito accolto con molto piacere dal dirigente scolastico dell’Ic Matteotti Raffaela Fedele che, per l’occasione, ha parlato di “una scuola sempre presente sul territorio”.