STOP AI RIFIUTI DI ROMA, APRILIA DIFENDE IL SUO TERRITORIO

A supportare la raccolta di firme Aprilia Possibile, FuturAprilia, MovAp e gli ambientalisti di Enjoy Progress Lazio

di Lorenzo Lauretani

Sono già 161 i cittadini di Aprilia che hanno deciso di aderire alla petizione on line promossa per arginare l’arrivo dei rifiuti di Roma sul territorio della città.

Numerosi anche gli esercizi commerciali che hanno deciso di ospitare i moduli per la raccolta cartacea delle firme: “Primadonna” in via dei Lauri 138, Pasticceria “Manduca” in corso Giovanni XXIII 23, Birreria “Almagaia” in via De Gasperi 116, “Vivintolleranza” in via delle Margherite 55, CAF di via De Gasperi 34.

Nei giorni scorsi erano circolate voci su una moltitudine di iniziative analoghe, promosse da una moltitudine di compagine civiche, voci poi smentite alla nostra redazione dai rispettivi responsabili.

Riproponiamo qui di seguito il testo della petizione per quanti non avessero ancora avuto modo di prenderne visione:

 “Chiediamo al Sindaco e al Presidente della Regione Lazio di porre in essere tutte le azioni concrete e fattive per evitare il continuo trasferimento dei rifiuti prodotti in città delle altre provincie, sul territorio della nostra città.Promuovere e sviluppare sul nostro territorio i principi di un economia circolare quale salvaguardia della salute dei cittadini.Porre in essere, immediatamente, le azioni necessarie per bonificare il territorio e garantire un ambiente salubre ai cittadini apriliani.Di ottenere, in sede in sede di rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale, un drastico ridimensionamento della capacità di trattamento dell’impianto di smaltimento rifiuti di Aprilia.”                                          Come oramai noto l’iniziativa, seppur supportata da movimenti politici, è totalmente apartitica, nasce da un gruppo di cittadini che ha voluto prendere in mano la situazione e proporre un movimento spontaneo di persone a difesa del territorio e della salute della comunità apriliana; durerà per tutto il periodo dei 120 giorni previsto dallo stato di emergenza proclamato dal Ministero dell’Ambiente in accordo con Roma Capitale.                  A testimoniare la trasversalità dell’iniziativa l’adesione dell’associazione ambientalista Enjoy Progress Lazio.                                                                                                     Chi volesse aderire alla raccolta con la propria firma può farlo cliccando sul link:

https://www.change.org/p/movimento-per-aprilia-mov-ap-stop-ai-rifiuti-di-roma-aprilia-difende-il-suo-territorio-3ace408c-b1c2-41a2-ac70-3080c2288867?fbclid=IwAR0UCRG-fz_yT9ziN-bd1CE4YaLASZ2mud-rMGe90I8HdzXT9FsLqgqCsts

La lista dei gruppi aderenti è in continuo aggiornamento – fanno sapere dal comitato organizzatore – mentre inquietante resta il capo chino dell’amministrazione comunale.