SABAUDIA, “INCONTRI A BORGOLAGO”, TOUR GRATUITO SUL BATTELLO

PROSSIMO INCONTRO VENERDÌ 19 LUGLIO CON PAOLO FOSCHI: “LA PATTINATRICE SUL MARE” GLI INCONTRI SONO GRATUITI, APERITIVO FINALE COMPRESO

 

 

A cura di Gianfranco Compagno

Il giornalista Attilio Bolzoni è stato l’ospite del secondo appuntamento della rassegna letteraria “Incontri a Borgolago”. Rassegna letteraria ideata da Anna Scalfati, giornalista RAI, proprietaria dell’Azienda Vallicola del Lago di Paola, nella quale a bordo lago si svolge la rassegna e dal giornalista Gianluca Campagna. Bolzoni è “sbarcato” sul luogo dell’incontro insieme ad Anna Scalfati con il battello dell’azienda, che per tutti gli appuntamenti farà da navetta per tutto il tempo della rassegna, con partenza da ‘Punta Sorresca’ (ore17e30) dal molo Belvedere di Sabaudia e rientro alle 20 circa, la tratta sarà gratuita sino al limite della capienza massima che è di 37 persone. L’ncontro è stato presentato da Anna scalfati e moderato dai giornalisti Gian Luca Campagna e Graziella Di Mambro. Hanno portato i saluti istituzionali, la sindaca di Sabaudia Giada Gervasi e il presidente della Provincia di Latina, nonché sindaco di Pontinia Carlo Medici. Tutti sono ad ingresso libero. Al termine di ogni incontro viene offerto un aperitivo, la frutta de La Bottega dell’Orto e i vini de Le Strade del Vino. Venerdì 12 luglio è stato presentato “Il padrino dell’Antimafia – Una cronaca italiana sul potere infetto”, l’ultimo libro di Attilio Bolzoni, pubblicato dalla neonata Zolfo Editore, il giornalista racconta il lavoro di indagine sulle vicende giudiziarie che vedono protagonista Calogero Antonio Montante, detto Antonello, siciliano di Serradifalco (Caltanissetta). Figura ambivalente la sua, simbolo della legalità per Confindustria e a capo di una centrale clandestina di spionaggio, che si muove tra affari e patti indicibili. A Montante vengono imputati reati come corruzione di esponenti delle forze dell’ordine, delitti contro la pubblica amministrazione e accesso abusivo a sistema informatico. La sua storia alza il velo su un pezzo d’Italia dalle connessioni pericolose e trasversali. Il volume rivela inoltre un intrigo nella già complicata matassa degli eventi, tanto che qualcuno sospetta che nelle mani di Montante siano finite le registrazioni delle conversazioni fra l’ex Capo dello Stato Giorgio Napolitano e l’ex ministro Nicola Mancino, in particolare i quattro colloqui agli atti del processo di Palermo sulla trattativa Stato-mafia che la Corte Costituzionale aveva ordinato di distruggere. Attilio Bolzoni è un giornalista di “Repubblica” che dalla fine degli anni Settanta racconta la mafia e la Sicilia. Ha pubblicato con Giuseppe D’Avanzo Il capo dei capi (Mondadori, 1993). Con Saverio Lodato C’era una volta la lotta alla mafia (Garzanti, 1998). Ha scritto anche: Parole d’onore (BUR-Rizzoli, 2008) e Faq Mafia (Bompiani, 2010). Per Melampo editore è autore di Uomini soli (2012) e curatore della collana “Mafie” (2018). Al termine della presentazione c’è stato un serrato dibattito con il pubblico. Prossimo appuntamento venerdì 19 luglio ore 18.30 con Paolo Foschi che presenterà: “La Pattinatrice sul Mare”. Foto di Gianfranco Compagno e AVS