Per rimborsi “facili” rinviati a giudizio il sindaco Terra e due ex assessori. Terra:” Sono deluso ma non mi dimetto e sono assolutamente sicuro di dimostrare la mia innocenza in fase processuale

189

 

Aprilia per i rimborsi “facili”, rinviati a giudizio Il sindaco Antonio Terra, gli ex assessori Rino Savini e Cataldo Cosentino e il loro avvocato in una causa alla Corte dei Conti a processo per truffa e falso ideologico.

Il sindaco Antonio Terra con gli ex assessori Rino Savini e Cataldo Cosentino e l’avvocato Antonio Martini vanno a giudizio per il caso dei “rimborsi facili”.                                          Al termine della Camera di Consiglio terminata alle ore 14,00, il GUP ha accolto la richiesta formulata dal pm, rinviando a giudizio l’attuale sindaco Antonio Terra, gli ex assessori Cataldo Cosentino e Rino Savini e il legale che lì ha assistiti nella vittoriosa causa alla Corte dei Conti. La prima udienza del processo è in programma il 14 marzo davanti al giudice Villani. I quattro imputati dovranno rispondere di truffa e falso ideologico in atto pubblico, sono accusati di aver chiesto al Comune la restituzione di una somma di denaro più alta di quella stabilita dai giudice e di aver versato all’avvocato solo parte di quella somma.

IL SINDACO TERRA : “Sono deluso ma non mi dimetto e sono assolutamente sicuro di dimostrare la mia innocenza in fase processuale. Abbiamo operato sempre correttamente e lo dimostreremo”

Carmen Porcelli: “Il rinvio a giudizio del primo cittadino pronunciato da un magistrato, e non da un avversario politico, non potrà oggi trovare scuse o giustificazioni da parte di Terra, ritengo dovrebbe essere interrogato il Prefetto affinché fughi tutti i dubbi sulla possibilità che, in applicazione della legge Severino, Terra debba dimettersi.