IL PARTITO DEMOCRATICO PUNTA SU APRILIA PER GOVERNARE REGIONE E PAESE

83

IL PARTITO DEMOCRATICO PUNTA SU APRILIA PER GOVERNARE REGIONE E PAESE

Atteso incontro per con i candidati che domenica si sottoporranno al giudizio degli elettori

di Lorenzo Lauretani

Lunedì 26 febbraio si è tenuto presso l’hotel Enea l’atteso incontro tra i candidati del Partito Democratico e gli elettori di Aprilia. Con l’approssimarsi della tornata di domenica 4 marzo la sezione locale del PD diretta dal segretario Alessandro Mammucari ha voluto riservare ai cittadini di Aprilia uno spazio in cui poter conoscere la proposta che i candidati intendono poi attuare come programma di governo una volta incaricati dagli elettori. Al tavolo erano seduti esponenti del Partito del calibro di Claudio Moscardelli, candidato al collegio uninominale di Latina per il Senato della Repubblica, Federico Fauttilli, candidato per uno scranno alla Camera e Salvatore La Penna, candidato al Consiglio Regionale del Lazio. A coordinare gli interventi dei relatori l’esponente del PD di Aprilia Vincenzo Giovannini.“Il PD con i suoi candidati – ha detto il segretario locale Mammucari – si propone come alternativa imprescindibile all’incompetenza e all’impreparazione del Movimento 5 Stelle e al populismo di una destra divisa, ancor prima del voto, sui nodi problematici del Paese come la sicurezza, la politica economica e la partecipazione dell’Italia alla crescita e allo sviluppo della Comunità Europea”. La presenza degli esponenti del Partito Democratico dei livelli istituzionali a cui i cittadini dovranno eleggere i propri rappresentanti questa prossima domenica rappresenta da una parte il rilievo che la città di Aprilia, con i suoi abitanti, rappresenta in seno al Partito stesso e, dall’altra, la volontà di esprimere un’azione di governo coordinata, coerente e coesa tale da convogliare sul nostro territorio risorse ed energie così da produrre uno sviluppo fecondo delle potenzialità della provincia di Latina.

“Al contrario di molti noi siamo il Partito del sì, il Partito del fare. Lo testimonia il risanamento delle casse della Regione Lazio che il governo Zingaretti è stato capace di fare negli scorsi 5 anni. – ha detto il segretario provinciale Salvatore La Penna – Io mi candido per continuare quella politica di investimenti che ci porterà presto a cantierizzare un’opera infrastrutturale decisiva per le nostre aziende e per la mobilità dei nostri cittadini come la Roma-Latina”.

La Roma-Latina è stata finanziata grazie ad una gara europea in coordinamento con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti dei governi targati PD, così come altri investimenti in Sanità e innovazione tecnologica. E’ proprio questa azione di risanamento da una parte, e di investimento dall’altra che Federico Fauttilli e Claudio Moscardelli hanno rivendicato nei loro interventi; “abbiamo ereditato dall’ultimo governo del ventennio berlusconiano un Paese sull’orlo del baratro – ha detto Federico Fauttilli– con uno spread oltre i 500 punti, che i primi a pagare erano le nostre aziende con gli interessi sui finanziamenti delle loro attività e le famiglie che avevano contratto mutui per l’acquisto delle loro case. Siamo riusciti a riportare fiducia dentro e verso il nostro Paese”. Gli ha fatto eco Claudio Moscardelli: “il super e iperammortamento sugli acquisti in tecnologie 4.0 è uno degli strumenti messi in campo dal governo Gentiloni che ha consentito alle nostre aziende di tornare competitive in Europa e nel mondo, di riportare il P.I.L. (Prodotto Interno Lordo) a + 1,5 %, così come il bonus Renzi ha rimesso soldi nelle tasche di quasi 10 milioni di italiani e che ora è esteso anche ai dipendenti pubblici.”

Uno sviluppo del Paese – crede il Partito Democratico – che non potrà non proseguire se non nell’ambito del Mercato Comune Europeo e in un Paese sicuro grazie anche alla gestione all’integrazione dei tanti giunti in Italia per effetto dei flussi migratori. Spazio infine anche per il coordinamento dei consorzi delle periferie di Aprilia, che hanno consegnato agli esponenti del PD un documento programmatico di intesa per la riqualificazione delle borgate.