Morte di mons. Dante Bernini. Il cordoglio della Città di Aprilia

 

 

 

         Dante Bernini Vescovo con Zanardo Don Angelo

“Aprilia piange oggi la morte di Mons. Dante Bernini, Vescovo emerito di Albano e cittadino onorario della nostra Città. Mons. Bernini – “don Dante”, come amava farsi chiamare – è stato un punto di riferimento importante sia per i credenti che per i non credenti, in special modo per quanti sono quotidianamente impegnati a favore della pace e nel servizio ai più deboli della nostra società. La sua figura ha saputo e continuerà ad ispirare molti”.

Con queste parole il Sindaco di Aprilia, Antonio Terra, ha voluto esprimere il cordoglio della Città di Aprilia alla notizia della morte di Mons. Dante Bernini, avvenuta questa notte nella sua dimora a Viterbo.

“Don Dante – ha ricordato il primo cittadino – ha amato particolarmente Aprilia: la considerava una città giovane e amando molto stare tra i giovani, he sempre voluto dedicarle le migliori energie”.

Dante Bernini è stato Vescovo di Albano dal 1982 al 1999. La Città di Aprilia gli conferì la cittadinanza onoraria l’8 novembre 1997, anche “per l’impegno costante sui temi, oltre che religiosi, sociali ed in particolare per la giustizia e la pace dei popoli e per la profonda sensibilità dimostrata nei confronti delle problematiche dei più deboli e giovanili locali”. Durante il suo ministero episcopale, si tenne la visita alla Città di Papa Giovanni Paolo II, nel 1986 e la dedicazione della Chiesa di San Michele e la Consacrazione del suo Altare, nel 1997.