IL DOTTOR GIANNINI NOMINATO VICESEGRETARIO GENERALE

170

 

L’ha nominato con proprio decreto il sindaco Antonio Terra il 9 luglio 2018

di Gianfranco Compagno                                                                            Il dottor Rocco Giannini è stato nominato vicesegretario del comune di Aprilia con decreto sindacale numero 15 del 9 luglio 2018, pubblicato sull’Albo pretorio online martedì 10 luglio 2018 al numero 2182. La “rivoluzione” del sindaco Antonio Terra, che si appresta a varare la sua seconda consiglia tura, dopo essere stato riconfermato al turno di ballottaggio, lo scorso 24 giugno, inizia con questo atto il “cambiamento”, affidando l’importante incarico ad un dirigente di lunga esperienza, che già aveva ricoperto il delicato ruolo di assistere il segretario comunale durante i consigli comunali, attuale dirigente del I Settore “Affari Generali ed Istituzionali”. Ma la vera “rivoluzione” l’ha fatta in giunta sostituendo tutti gli assessori, eccezione fatta per l’ex assessore all’istruzione, che comunque non è stato confermato nel precedente incarico, assegnandogli la delega ai servizi sociali, evidentemente ha pensato che fosse il caso di cambiare anche in questo caso, evidentemente non aveva altre soluzioni. “Squadra vincente non si cambia”, se il sindaco Terra ha voluto cambiare evidentemente non l’ha ritenuta tale, proprio partendo dalla sostituzione del vicesegretario (in carica dal 5.3.2012) . D’altronde di dati del primo turno delle elezioni amministrative del 10 giugno sono stati impietosi. Il sindaco Terra nel 2013 aveva stravinto la primo turno con ricevendo 18.544 preferenze (55.34%), nel 2018 c’è stato il tracollo perdendo 24 punti percentuale e circa 9.000 preferenze. Di solito chi detiene il “potere” aumenta i consensi, in questo caso è successo il contrario. Evidentemente il Sindaco ha pensato che la responsabilità fosse della sua “squadra”. Altro dato impietoso è stata la diserzione al voto. Al 1° turno ha votato solo il 56% degli aventi diritto, non era mai accaduto ad Aprilia, ma il peggio doveva ancora accadere. Al ballottaggio i votanti sono stati meno del 44%. Il sindaco Terra rappresenta meno del 23% degli elettori apriliani aventi diritto. Ma torniamo alla nomina del dottor Rocco Giannini, che alla luce di quanto sopra esposto ha un valore ancora maggiore. Il dottor Rocco Giannini, 63 anni, calabrese di origine, ma apriliano di adozione. Laureato in scienze politiche presso la Luiss (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali) di Roma, con 110 e lode, con indirizzo politico internazionale, nell’anno accademico 1979-1980. È dipendente del comune di Aprilia dal 1 aprile 1989, quasi 30 anni, con un contratto a tempo indeterminati (Cat. D1) a seguito di concorso pubblico. Ha ricoperto le mansioni di istruttore direttivo amministrativo assegnato, prima la segreteria del Sindaco (Pasquale Gallo), quindi e servizi demografici e statistica e successivamente agli affari generali. Precedentemente è stato dipendente con contratto a tempo pieno indeterminato della Banca Nazionale dell’Agricoltura (1982-1989). Ufficiale di complemento della Guardia di Finanza   (1980-1981), addetto all’ufficio legislazione e studi presso il Comando generale di Roma. Dal 1° luglio 2004 e dirigente del Comune di Aprilia con contratto di lavoro a tempo pieno e determinato dirigente del I Settore “affari generali ed istituzionali”. Ha conseguito altri titoli di studio e professionali: master in scienze diplomatiche, master in diritto amministrativo, master in finanza enti locali. E come accennato sopra, dal 9 luglio il nuovo incarico di vice segretario generale. Il sindaco Terra, oltre a valutare i meriti, gli ha fatto un bel regalo di compleanno, visto che 3 giorni dopo il 12 luglio ha compiuto 63 anni. Lunedì 16 luglio il dottor Rocco Giannini, tornerà dopo anni a sedere alla destra del Segretario generale per assisterlo alle incombenze della nuova consiliatura del sindaco Antonio Terra, presterà solenne giuramento, dando il via ufficiale al suo secondo mandato.