IL CANDIDATO SINDACO GIORGIO GIUSFREDI SU AREA ARTIGIANALE

28

    

“Sono a fianco degli artigiani che lottano da anni da soli per completare il polo artigianale apriliano. Ho incontrato il presidente del Consorzio Artigiani di Aprilia Nicola Prezioso – ha detto Giusfredi- che anche recentemente, in un’intervista, ha messo in evidenza ancora una volta le criticità in cui sono costrette ad operare le 15 aziende (su circa 100 previste) nel polo artigianale apriliano. Aziende che con impegno e determinazione da elogiare, continuano ad operare in un’area artigianale dove manca ancora illuminazione pubblica, telefono, parcheggi e segnaletica”. Il progetto dell’area artigianale di Aprilia va avanti dal 1982, quando alcuni artigiani hanno comprato il terreno a ridosso della Pontina da cui si accede per via dei Giardini. Ma a parte la targa, fino al 1996 non si è mosso nulla e gli artigiani hanno creduto di aver buttato via i loro soldi. Poi sono iniziati ad arrivare i finanziamenti ma col contagocce. La fase progettuale risale al 2006, nel 2008 hanno iniziato le operazioni di bonifica del terreno e nel 2009 le prime autorizzazioni. Nel 2010 è stato approvato il piano finanziario da parte della Regione Lazio con un impegno di spesa, il tutto da far gestire al consorzio Asi. L’area artigianale di Aprilia racconta la storia di finanziamenti arrivati e sospesi e della forte determinazione delle imprese che vi operano che in questi anni si sono fatti carico di tutto pur di iniziare a lavorare. Nel dicembre 2015 è arrivata l’energia elettrica dopo che, chi era già partito, ha provveduto autonomamente con i gruppi elettrogeni e gli stessi artigiani hanno anticipato le somme per finanziare le opere di urbanizzazione. “Ad oggi –spiega il candidato sindaco Giorgio Giusfredi- la situazione dell’area artigianale ancora deve essere risolta. Manca la pubblica illuminazione, il telefono, il parcheggio di via Genio Civile e la segnaletica. L’amministrazione comunale di Aprilia ha lasciato completamente da sole le imprese che operano nell’area artigianale e il rappresentante apriliano che è nel Cda del Consorzio Asi ha fatto veramente poco per garantire celerità nel rendere servizi primari alle aziende. L’area artigianale apriliana potrebbe essere un fiore all’occhiello della città con la capacità di creare occupazione. Il polo artigianale è importantissimo per rilanciare l’economia cittadina e su questo una pubblica amministrazione deve avere maggiore attenzione e sostenere le imprese che vi investono per non farle sentire sole”. Giorgio Giusfredi ha anche recepito molto favorevolmente la proposta del presidente Prezioso che ha messo a disposizione del Comune di Aprilia un’area del polo artigianale per realizzare un centro di addestramento professionale. “E’ un progetto di formazione al lavoro –spiega Giusfredi- che condividiamo perché permette ai giovani non solo di formarsi ma anche di trovare occupazione nelle aziende che operano e opereranno all’interno del polo artigianale”.