giornata europea di contrasto al cyberbullismo, promossa dall’Istituto Toscanini di Aprilia

38

 

 

 

 

 

 

L’I.C. “A. Toscanini” ha organizzato un convegno dal tema “Creare, connettere e condividere nel rispetto: una migliore connessione internet iniziacon te” aderendo alla Giornata Europea “SaferInternetDay”, dedicataalla sensibilizzazione e alla formazione delle nuove generazioni, cosiddette “digitali”, ad un uso consapevole e sicuro del web.

Ospiti della conferenza tenutasi il 6 febbraio scorso, la Dott.ssa Virginia CIARAVOLO (Psicoterapeuta, Criminologa, Responsabile del Servizio di Psicologia presso l’Università La Sapienza di Roma, Presidente dell’Associazione Mai più violenza infinita), la Dott.ssa Iolanda IPPOLITO (Criminologa Investigativa, Ispettore di Pubblica Sicurezza), la Prof.ssa Maria Pia CIROLLA(Presidente Nazionale dell’Associazione Noi Diciamo No! ONLUS e Referente per il Bullismo d’Istituto).All’apertura dei lavori, il D.S. Prof. Enrico RAPONI ha sottolineato l’importanza dell’argomento affrontato e il ruolo della scuola nell’educazione dei nostri giovani ad una sana e corretta navigazione in internet perevitarne e prevenirne le insidie.

La dott.ssa Ippolito ha illustrato ai presenti l’aspetto giuridico, analizzando nel dettaglio la L.71/2017 che definisce chiaramente come vero e proprio reato le violazioni della privacy e dei dati sensibili della persona perpetrate in rete. Ha invitato le famiglie a vigilare sull’utilizzo che i propri figli fanno dei social, paragonando la navigazione in internet a quella di una barca in cui è visibile solo la superficie del mare ma non i pericoli che si celano nel fondo.

La Dott.ssa Ciaravolo si è soffermata sul disagio giovanile provocato da una navigazione inappropriata e sulle conseguenze psicologiche in cui un minore vittima di cyberbullismo può incorrere. A tal proposito haillustrato il progetto “Shine” che ha visto un’equipe di esperti del settore (psicologi, pedagogisti, avvocati, agenti di pubblica sicurezza, docenti) produrre una breve guida, realizzata sulle esperienze vissute direttamente e raccontate dai ragazzi durante i laboratori effettuati nelle scuole. “Impariamo ad ascoltare dipiù i nostri figli, inostri ragazzi– dice la dott.ssa Ciaravolo –poiché è dal loro ascolto che si può mettere in risalto quali siano le loro difficoltà e le loro preoccupazioni, per non lasciarli ad una scoperta della realtà che a volte può diventare pericolosa”.La Prof.ssa Maria Pia Cirolla nei suoi brevi interventi, ha sottolineato l’importanza della concretezza nella prevenzione, spesso ridotta solo a belle parole. Ella ha rilevato che una buona prevenzione e un’efficace informazione necessitano di un patto tra tutti i responsabili dell’educazione, in cui nessuna parte possa sentirsi esclusa o esonerata dal dovere di garantire una crescita equilibrata del minore. L’evento ha visto la partecipazione attiva dei ragazzi del Toscanini, che con entusiasmo hanno accolto gli stimoli al dibattito offerto dalle due relatrici. La presenza delle famiglie è stata numerosa e partecipe, realizzando concretamente gli obiettivi di prevenzione e formazione che l’Istituto Toscanini da sempre persegue.