“DANNI INGENTI ALL’AGRICOLTURA VENGA DICHIARATO LO STATO DÌ CALAMITA'”

        

Molti i danni causati dal maltempo che si è abbattuto nelle scorse ore nella nostra città, soprattutto nel settore dell’agricoltura con evidenti devastazioni alle culture e piantagioni, in particolar modo per quanto riguarda la produzione del KIWI che in queste giorni è in fase di raccolta. Molti i produttori colpiti dagli eventi climatici vedendo, così, distrutto il lavoro di un intero anno e che non possono essere lasciati senza tutela, soprattutto in un settore quale quello dell’agricoltura pontina in forte difficoltà negli ultimi anni. Per questo motivo chiediamo all’amministrazione comunale di avviare da subito le procedure per la richiesta dello stato di calamità naturale e consentire di attivare tutte le procedure di tutela degli agricoltura colpiti nelle ultime ore dalle gravi grandinate. La procedura per lo stato di calamità naturale richiede una procedura precisa. I nostri produttori non possono essere lasciati soli, tutti i Comuni colpiti si attivino al fine di consentire alla Regione Lazio di attivare le procedure e costituire una delibera di Giunta per richiedere lo stato di calamità naturale al Milaaf, il quale ogni anno elabora e approva il Piano assicurativo agricolo che identifica gli eventi calamitosi, le colture e la relativa area territoriale, strutture e epizoozie assicurabili.

FOTO – ALESSANDRO MAMMUCARI – MovAp

(Pagina e foto di repertorio a cura di Gianfranco Compagno)