Da Casello 45 ad Acqualatina: Antonio Terra risponde alle domande dei cittadini su Facebook

38

 

 

Un ottimo riscontro e tante tematiche hanno caratterizzato la seconda diretta Facebook organizzata ieri – 4 giugno – dal candidato Sindaco Antonio Terra, per rispondere alle domande e agli interventi dei cittadini.                                                                          Terra, che è sostenuto dalle sei liste della coalizione Aprilia Civica (Forum per Aprilia, Aprilia Domani, L’Altra faccia della Politica, Rete dei Cittadini per Aprilia, Unione Civica e Lista Civica per Antonio Terra Sindaco), ha sottolineato l’importanza di questo strumento – piuttosto inconsueto per la politica apriliana – che permette oggi di avvicinare la politica alle persone, le istituzioni ai cittadini.

Tra le questioni più importanti toccate dal primo cittadino, i lavori al sottopasso di Casello 45, al centro di numerose polemiche in questi mesi. “La vicenda nasce da lontano – ha illustrato il Sindaco Terra – ed è stata gestita in via esclusiva da RFI con la ex Provincia di Roma, almeno fino a settembre 2017. Solo al termine dello scorso anno e dopo numerose rimostranze da parte nostra, infatti, sia le Ferrovie dello Stato che la Regione Lazio hanno chiesto un nostro intervento, viste le difficoltà (prevedibili) riscontrate sia in sede progettuale che con l’avvio dei lavori”.

La realizzazione del sottopasso, infatti, non prevedeva – sin dalla sua fase progettuale – alcun percorso alternativo per collegare la via Nettunense con il nucleo abitato, nel corso dei lavori. Si tratta di una vistosa lacuna che il Comune non ha mancato di sottolineare in tutti questi mesi, cercando di lavorare perché il progetto venisse integrato da una nuova strada di collegamento provvisoria.

“Non prevedendo né risorse economiche né alcun tracciato progettuale per il collegamento alternativo – ha aggiunto il Sindaco – la Regione e le FS si sono trovate nell’impossibilità di procedere agli espropri, anche di fronte delle soluzioni che la nostra Amministrazione ha proposto in tutti questi mesi, con l’accordo dei proprietari dei terreni interessati.

Si è trattato di una fase molto complessa, che ancora non può dirsi conclusa viste sia le verifiche che in queste settimane Regione e FS stanno completando sui terreni individuati, per scongiurare la presenza di ordigni bellici, sia le integrazioni al progetto iniziale, ancora non approvate in via definitiva. In tutti questi mesi, oltre alla pressione esercitata su Provincia di Roma prima e poi sulla Regione e sulle Ferrovie dello Stato, abbiamo lavorato per potenziare il trasporto pubblico locale, offrendo nuove e più frequenti corse. Non siamo certo stati con le mani in mano, né siamo “latitanti”, come alcuni miei colleghi insinuano quotidianamente: proprio qualche giorno fa, insieme al dirigente competente e ad un gruppo di cittadini, mi sono recato nella zona per verificare le possibili opzioni e lo stato dei lavori, che comunque – purtroppo – non saranno brevi”.

Altro tema delicato affrontato dal Sindaco nel corso della Diretta Facebook è legato al servizio idrico e alle inefficienze di Acqualatina. Proprio in questo periodo, infatti, a causa dei lavori di sostituzione delle pompe idriche, alcune aree del centro urbano riscontrano notevoli problemi. “Entro mercoledì, massimo giovedì la situazione dovrebbe tornare ad un livello ottimale, viste le continue segnalazioni che abbiamo inviato ad Acqualatina”. Il Sindaco ha fatto presenti anche i problemi che l’intera zona pontina sta riscontrando da qualche anno a questa parte, proprio per il mancato adeguamento delle condotte e degli impianti.

“Ricordo che con Acqualatina abbiamo diversi procedimenti giudiziari aperti, dopo la nostra richiesta di riavere gli impianti idrici. Faccio anche presente che sul tema della ripubblicizzazione dell’acqua abbiamo avviato una battaglia anche insieme ad altre amministrazioni della Provincia. Devo però dire che “a parole” tutti si dicono d’accordo, ma quando è necessario procedere con azioni concrete, molte amministrazioni sostenute dai partiti nazionali rimangono ondivaghe. Su questa come su altre questioni”.

Tra le questioni al centro della Diretta Facebook anche la situazione della Palestra della Scuola Zona Leda, per il quale l’Amministrazione Terra ha ottenuto un finanziamento di 380mila euro ed entro novembre si chiuderà la procedura d’affidamento dei lavori.

Il Sindaco ha poi avuto modo di illustrare le diverse azioni messe in campo contro la realizzazione della discarica di Colli del Sole “una vicenda che – ha affermato Antonio Terra – anche alla luce dell’opposizione di tutti gli enti e le associazioni intervenuti in sede di Conferenza dei Servizi, a mio avviso si concluderà presto e in maniera positiva per la Città. Vorrei sottolineare come sul NO alla discarica ha pesato anche la considerazione di cui gode l’Amministrazione civica di Aprilia, sia in Provincia che in Regione”.

Al termine dell’evento social, il Sindaco ha ricordato la crisi economica che la Città ha attraversato in questi anni e che ha condizionato anche il governo del territorio. “Nonostante il periodo non semplice, la Città, guidata dalla coalizione civica che mi sostiene, ha saputo realizzare opere importanti cogliendo anche le opportunità rappresentate da bandi regionali ed europei. Lo ha fatto anche mentre giunte di Città a noi vicine entravano in crisi e mentre lo Stato nazionale lasciava sole molte amministrazioni locali, tagliando fondi e condizionandone le competenze”.

La diretta di ieri è stata l’ultima occasione di confronto con i cittadini, attraverso i social network. Il Sindaco Terra ha ribadito, però, anche ieri, la volontà di utilizzare questo strumento anche dopo le elezioni, dato il successo riscontrato.