CONFRONTO COMUNE DI ANZIO – ACQUALATINA

17

 

L’AMMINISTRAZIONE DE ANGELIS RECUPERA UN CREDITO PARI A DUE MILIONI DI EURO

 

 Confronto Comune di Anzio – Acqualatina: l’Amministrazione De Angelis recupera un credito pari a due milioni di euro. L’Assessore Ruggiero: “Stiamo monitorando il bilancio, al via una forte azione per recuperare risorse da destinare ad opere e servizi per la cittadinanza”. “Al momento del nostro insediamento, da una prima ricognizione sul Bilancio dell’Ente, è emerso un credito del Comune di Anzio, pari a circa 2 milioni di euro,  nei confronti della società Acqualatina. Nella giornata di ieri, in un costruttivo confronto con i vertici della società, abbiamo formalizzato un accordo per il recupero delle somme che, nei prossimi mesi, ci consentirà di liberare risorse per migliorare la vita dei cittadini”.Lo ha affermato l’Assessore al Bilancio del Comune di Anzio, Eugenio Ruggiero, in riferimento all’incontro di ieri, pianificato dal Sindaco, Candido De Angelis, con i vertici della società Acqualatina. Nel corso della riunione la società si è impegnata ad investire ulteriori risorse, sul territorio di Anzio, finalizzate ad ampliare, di ulteriori 350 metri, l’intervento appaltato per la rete fognaria in località Sacida, unitamente ad altri lavori che in seguito saranno comunicati. “Insieme al Sindaco De Angelis – prosegue l’Assessore Ruggiero – stiamo monitorando, capitolo per capitolo, il Bilancio dell’Ente per recuperare quante più risorse possibili da destinare ad opere e servizi per la cittadinanza. Importi di permessi a costruire rateizzati e non versati, tassa sui rifiuti ed altri servizi, crediti del Comune con altri Enti, saranno oggetto di una forte azione di recupero che stiamo pianificando, insieme agli uffici comunali, andando oltre il consueto orario di lavoro. <Pagare tutti per pagare meno>, – conclude l’Assessore Ruggiero – lo dobbiamo ai cittadini che rispettano le regole e alla nostra Città che necessita di nuove opere e di servizi migliori”. Anzio, 6 settembre 2018. (Pagina e foto a cura di Gianfranco Compagno)