APRILIA – Concorso di scrittura creativa e progetto e “Aprilia, scuola e inclusività”: due fiori all’occhiello dell’amministrazione comunale settore scuola

44

. Due progetti pedagogici dedicati alle giovani generazioni, due investimenti positivi destinati a maturare nel futuro prossimo. Il movimento “L’Altra faccia della politica” esprime piena soddisfazione per aver sostenuto questi due progetti fondamentali per la crescita sana del tessuto sociale cittadino. “Durante la Terza edizione del concorso di scrittura creativa rivolto agli studenti di ogni ordine e grado di Aprilia, sottolinea l’assessore alla Pubblica Istruzione e politiche giovanili Francesca Barbaliscia, abbiamo avuto conferma di una sensibilità spiccata ed una vivacità culturale da parte dei ragazzi assolutamente da valorizzare. Un’esperienza che, di concerto con il corpo docente degli istituti, è entrata di diritto all’interno dei programmi didattici annuali, che promuove riflessioni e spinge i ragazzi a confrontarsi con la letteratura. Si tratta di momenti di notevole importanza che hanno riscosso nella popolazione studentesca grande successo. Cimentarsi con la scrittura, in questo caso creativa, fa bene specie in una società complessa e caotica come quella attuale”. “Aprilia, Scuola e Inclusività”, invece, è un progetto volto a rilevare precocemente i segnali di rischio in ambito pedagogico e didattico nei bambini di cinque anni. Un’attenzione particolare che aiuta i più piccoli nel mondo delle relazioni favorendo il superamento di quelle difficoltà che nel prosieguo della crescita dei bambini potrebbero ostacolare il loro percorso scolastico e il loro sviluppo armonico. Il progetto prevede una serie di fasi, dalla somministrazione del materiale per l’intervento didattico al monitoraggio successivo per fotografare lo stato dei nostri bambini e permettere agli insegnanti di operare su quegli ostacoli che ne potrebbero rallentare uno sviluppo al pari degli altri compagni. “Mi auguro che questo progetto prosegua negli anni perché proprio nel lungo periodo potremo apprezzarne i benefici.” “Il compito dell’amministrazione comunale, aggiunge l’assessore Barbaliscia, è anche quello di aiutare e stare vicino alle famiglie, promuovere l’interesse pubblico a beneficio della comunità. Ho fortemente voluto la realizzazione di questi due progetti per il sostegno alle nuove generazioni. Innescare un meccanismo virtuoso produce interessi sociali positivi il cui riverbero accresce l’intera comunità. Abbiamo realizzato questi due percorsi grazie al lavoro dei dirigenti scolastici e del corpo insegnanti di tutte le scuole del territorio che hanno collaborato con le preziose risorse dell’assessorato alla Pubblica istruzione e politiche giovanili. Buoni progetti e condivisione sono i presupposti per un’azione amministrativa degna di questo nome. Siamo orgogliosi delle tante iniziative didattiche portate avanti in questi anni, volute e sostenute insieme ai docenti”.